Torres de Serranos – Esempio dell’architettura militare del XIV secolo

Queste torri erano una delle quattro “porte maggiori” della città di Valencia. Le funzioni, oltre a quelle di difesa, d’entrata e d’immagine della città, furono anche di magazzino e carcere. L’inizio dei lavori di costruzione risale al 1392 e si diedero per terminate nel 1398.
Torres de Serranos - Monumento di Valencia

Le Torres de Serranos sono uno degli esempi più significativi dell’architettura militare del XIV secolo a Valencia. Queste maestose torri non solo rappresentano un capolavoro dell’ingegneria difensiva medievale, ma hanno anche svolto un ruolo cruciale nella storia e nella cultura della città. In questo articolo, esploreremo in dettaglio la storia delle torri, le loro funzioni nel tempo, curiosità e caratteristiche distintive, offrendo una panoramica completa di questo monumento iconico.

Storia delle Torres de Serranos

Dichiarate Monumento Storico Artistico Nazionale nel 1931, riconoscendo il suo alto valore estetico, le Torres del Serranos Torri del Serrano furono costruite tra il 1392 e il 1398 sotto la supervisione del maestro Pere Balaguer. Queste torri facevano parte delle tredici porte che costituivano le mura medievali della città di Valencia. Originariamente progettate come struttura difensiva, le torri avevano lo scopo di proteggere la città dagli attacchi esterni. La loro posizione strategica a nord-est della città, lungo il fiume Turia, le rendeva un punto di accesso cruciale a livello mercantile (tanto è vero che venivano pagate delle “tasse” per poter entrare in città a commerciare).

Come si può leggere nell’articolo “Curiosità e storia della muraglia di Valencia”, i punti principali d’ingresso alla città medioevale avvenivano tramite delle grandi porte: del Serrano, orientate a nord, de Quart, orientate a ovest, del Mar, orientate a est, ed infine de San Vicente orientate a Sud. Della muraglia medioevale, assieme alle torri di Serrano, rimangono in piedi, evitando così la demolizione dell’intera muraglia del 1865, anche le torri de Quart.

La costruzione delle torri fu un progetto ambizioso che rifletteva l’importanza di Valencia come città commerciale e strategica. Le torri sono costruite in stile gotico valenciano, caratterizzato da elementi architettonici distintivi come archi a sesto acuto e merlature decorative. La robustezza delle mura e la loro altezza impressionante (circa 33 metri) dimostrano l’attenzione alla sicurezza e alla difesa durante il periodo medievale.

Le torres de Serranos devono il loro nome alla propria posizione geografica, cosi come l’omonimo ponte che si trova di fronte, infatti, le torri sono rivolte a nord della città e accedevano tutti coloro che arrivavano dalla zona conosciuta come “Serranía”, o meglio dall’attuale Comarca valenciana “Los Serranos”.

Uso e funzioni delle torri de Serranos nel tempo

Nel corso dei secoli, le Torri di Serrano hanno svolto diverse funzioni, adattandosi alle esigenze e alle circostanze storiche di Valencia.

Struttura difensiva

Come parte integrante delle mura cittadine, le torri avevano il compito primario di difendere Valencia da eventuali attacchi. La loro posizione strategica consentiva di controllare l’accesso alla città, e la robustezza della costruzione garantiva una difesa efficace. Le torri erano dotate di bastioni e camminamenti per le guardie, che potevano sorvegliare l’area circostante e respingere gli assalti nemici.

Cerimonie e accoglienza

Oltre alla funzione militare, le Torri del Serrano venivano utilizzate per scopi cerimoniali. Durante le visite ufficiali di dignitari e personaggi importanti, le torri fungevano da ingresso trionfale alla città. La maestosità delle torri e la loro imponenza contribuivano a impressionare i visitatori e a sottolineare l’importanza di Valencia come centro politico e culturale.

Attualemente uno degli eventi con più richiamo locale e turistico, che viene ospitato nella zona davanti le torri, è conosciuto con il nome “Crida” (= la chiamata), svolto ogni ultima domenica di febbraio, per dare inizio alla festa Las Fallas. Durante questo evento le rappresentanti della festa, la Fallera Mayor e la Fallera Mayor Infantil, elette per l’edizione in corso, invitano, tutti i valenciani e tutta la gente presente, a visitare Valencia e a partecipare e conoscere la granf festa popolare denominata “Las Fallas di Valencia”. Se vuoi maggiori informazioni riguardo la festa ti consigliamo di leggere questo articolo “Las Fallas – Non sai che cos’è?

Deposito di Opere d’Arte

Durante la Guerra Civile Spagnola, le torri assunsero un ruolo completamente diverso. Nel 1936, furono utilizzate come deposito sicuro per le opere d’arte del Museo del Prado di Madrid. Questa decisione fu presa per proteggere il prezioso patrimonio artistico dalle distruzioni della guerra. Le spesse mura delle torri offrivano una protezione adeguata, preservando le opere d’arte per le generazioni future.

Prigioni e modernità

Nel periodo tra la fine del XVI secolo e la fine del XIX, le torri furono utilizzate come prigioni per nobili e cavalieri. Oggi, le torri possiedono una funzione turistica, si possono visitare al suo interno ed è possibile portarsi nella parte più alta per ammirare la città dall’alto e soprattutto rendersi conto del gran lavoro ingegneristico-paesaggistico realizzato dalla città di Valencia per quanto riguarda il vecchio corso del fiume Turia, gli attuali Giardini del Turia.

Accessibilità

L’ingresso alle torri possiede un costo pari a 2 Euro dal lunedì al sabato, la domenica e festivi l’entrata è gratuita. Situate in Plaza de los Fueros, le torri sono facilmente accessibili ai visitatori. L’ingresso alle torri costa solo 2€ dal lunedì al sabato, la domenica e festivi l’entrata è gratuita., rendendole una destinazione popolare per turisti e residenti. Le torres de Serranos chiudono alle 17:30, offrendo ampie opportunità di visita durante il giorno.

Le Torres de Serranos rappresentano un capitolo affascinante della storia di Valencia e, come detto, un esempio straordinario di architettura militare del XIV secolo. Dalla loro costruzione come parte delle mura medioevali difensive della città, attraverso i vari ruoli che hanno svolto nel corso dei secoli, fino alla loro attuale funzione come luogo di celebrazioni culturali e festive, le torri continuano a essere un simbolo di resilienza e patrimonio culturale. Visitare le Torri di Serrano (Torres de Serranos) è un viaggio nel tempo, un’opportunità per immergersi nella ricca storia di Valencia e ammirare un capolavoro dell’architettura gotica.