In Spagna si festeggia il pesce d’Aprile?

Esistono differenti teorie riguardo le origini della celebrazione del primo di Aprile, la più convincente sembra essere che gli scherzi che accompagnano questa data cominciarono nel XVI secolo in Francia con il Regno di Carlo IX
Pesce d’aprile in Spagna

Il pesce d’aprile in Spagna non viene celebrato

Nella penisola iberica non viene festeggiato il pesce d’aprile con la realizzazione di scherzi, ma in maniera similare si festeggia il 28 di dicembre, giorno dei “Santi Innocenti”. Leggi l’articolo per meglio conoscere la curiosa origine della festa.

Conoscete come nasce il “pesce d’aprile”?

Per comprendere questa tradizione dobbiamo fare qualche passo indietro nei secoli. La teoria che più trova consenso è quella che ci racconta che il Capodanno, prima dell’adozione del calendario Gregoriano, nel 1582, veniva celebrato tra il 25 di marzo ed il primo d’aprile.

In molti non familiarizzarono con il cambiamento di calendario e continuarono a festeggiare il Capodanno nelle date in cui erano abituati. Per questo motivo, queste persone, vennero beffeggiate come gli “sciocchi d’aprile”. Da qui l’origine scherzosa del pesce d’aprile.

La storia di questa tradizione

La leggenda ci porta in Francia, dove molti francesi tardarono ad adottare il calendario di Papa Gregorio XIII e seguirono celebrando il nuovo anno dal 25 marzo al primo di aprile. Per questo motivo tali persone venivano considerate “tonte”, ma per non utilizzare questo appellativo i concittadini decisero di ridicolizzarli invitandogli a feste inesistenti, facendogli regali assurdi o senza contenuto. Era facile trovare in questi regali “vuoti” un biglietto con scritto “pesce d’aprile”, “poisson d’avril” in francese. Così pare sia nata la tradizione di fare gli scherzi il primo giorno del mese di aprile.

Perché il pesce?

Le origini del nome “pesce d’aprile“, intendendo la vittima che riceve lo scherzo, da una parte è relazionato dal fatto che in queste date il sole abbandona la costellazione dei pesci, ma la spiegazione più seguita è data dalla facilità di abboccare l’amo da parte dei pesci. Le vittime abboccano facilmente lo scherzo e per questo paragonate a dei pesci.

Si celebra in Francia, Finlandia, Australia, Galizia, Germania, Italia, Belgio e Regno Unito (e per tradizione britannica a Minorca, Portogallo, Stati Uniti, Brasile).

Spostarsi in treno a Valencia
Muoversi a Valencia

Spostarsi in treno a Valencia con i treni Cercanías

Un metodo efficace e comodo, per muoversi all’interno della Comunità Valenciana, è utilizzare il servizio ferroviario offerto da “Renfe Cercanías”. Praticamente sei linee che percorrono il territorio valenciano in lungo e largo.

Calendario Laboral
Consigli pratici

Che cos’è il Calendario Laboral?

I giorni lavorativi, il fine settimana, come i diversi giorni di festa dipendono, in ordine d’importanza, dallo Stato, dalle Comunità Autonome dalle Province e dai singoli Comuni. Il Calendario Laboral riporta annualmente quanti e quali saranno i giorni lavorativi e di conseguenza quali sono i giorni festivi.

Imperdibili a Valencia
Cultura e Turismo di Valencia

Imperdibili a Valencia – Che cosa non perdere

Valencia offre ai visitatori e ai propri cittadini moltissime attrazioni e luoghi di interesse in grado di raccontare la storia della città, di riferire quali sono gli aspetti culturali festivi che la contraddistinguono e di esporre il suo lato artistico, contemporaneo e del passato.

Despertà - Evento Las Fallas di Valencia
Eventi Las Fallas

Despertà – La sveglia della festa

L’ultima domenica di febbraio comincia con uno degli eventi della Fallas più rumorosi. Alle sette del mattino, dopo avere omaggiato Santa Barbara, patrona dei pirotecnici, vengono scoppiati una quantità impressionante di petardi lanciandoli con forza a terra.

Cabalgata del ninot
Eventi Las Fallas

Cabalgata del ninot

La cabalgata del ninot è una sfilata di alcune commissioni che partecipano al concorso che premia la figura più simpatica, umoristica o satirica di tutte quelle che si presentano.