Antico giardino botanico di Valencia

Giardino Botanico

Fondato nel 1567 come orto di piante medicinali dell’Università di Valencia, si dice sia il più antico d’Europa.

Agli inizi del 1800 si creò il “nuovo giardino”, adattato alle nuove conoscenze scientifiche, all’esterno delle mura della città in “Calle de Quart”. L’epoca di splendore fu dal 1829 e il 1863, dove furono migliorate le collezioni e si permise la “climatizzazione” delle piante esotiche. Si organizzavano, all’epoca, corsi di botanica e si realizzavano esperienze riguardanti il clima.

Giardino Botanico di Valencia
Indirizzo: Calle Quart, 80 - 46008 - Valencia - Comunità Valenciana - Spagna
Telefono: +34 963156800
Fax: +34 963156826
Sito web ufficile:
Orari: Aperto tutti i giorni dalle 10 alle ore 18
Info: Fondato nel 1567 come orto di piante medicinali dell’Università di Valencia, si dice sia il più antico d’Europa. Si trova nel distretto chiamato 'Extramurs' e quartiere chiamato 'El Botànic'. Durante i mesi caldi l'orario di apertura si estende di qualche ora
Costo entrata: 2 Euro - Visitare la pagina web per scontistiche .

Email di contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tra i giradini più antichi d'Europa: il giardino Botanico di Valencia. 

Nel corso degli anni sono stati fatti arricchimenti con alberi e piante provenienti dai cinque continenti, eccellenti collezioni di alberi medicinali, alcuni di questi tra i più vecchi in Europa, cactus e flora valenciana con più di 3000 specie vegetali differenti.

Serra interna al giardino Botanico - ValenciaAl suo interno possiamo contemplare una serra costruita alla fine del secolo XIX ed un elegante pergolato in ferro battuto del 1900, entrambi recentemente restaurati.

Dal 1987 il Giardino Botanico ha ripreso la funzione di studio ed investigazione scientifica oltre che di insegnamento universitario, indipendente dalle facoltà e iscritto direttamente al rettorato.

La serra tropicale:
Disegnata nel 1859 dall’archittetto valenciano Monleón, fu costruita tra 1860 e 1862 per ospitare piante tropicali. Rappresenta un pezzo unico dell’archittettura in ferro dell’epoca in Spagna. La restaurazione ha conservato i materiali originali della struttura metallica e del sostegno in pietra.

Murales esterno alle mura del giardino botanico di ValenciaIl pergolato:
Disegnato dall’architetto Mélida nel 1897. Fu inaugurato nel 1900 e la sua finalità era ospitare piante “da ombra”. Costruito in ferro, è formato da una serie di archi appoggiati in blocchi di ferro. Questi ultimi erano adorni con decorazioni in ferro, totalmente deteriorati, sono stati sostituiti con elementi di identico disegno in ferro fuso.

P.S. L’associazione che gestisce il giardino organizza appuntamenti musicali, esposizioni d’arte, corsi d’inglese sulla naturalezza per bambini, ...... , oltre che effettuare visite con guida all'interno del giardino ...... visitate il loro sito officiale.

 Non al suo interno ma vicino incontriamo i "Giardini delle Esperidi".