Tortilla spagnola- Piatto famoso in tutta Spagna

Uno dei piatti che possiamo trovare in quasi tutti i locali di Spagna e di facile realizzazione, è la tortilla. Trasformata in un piatto tipico della gastronomia spagnola, la tortilla viene servita a tranci oppure come "tapa" o “pincho”.
Tortilla spagnola

Quando si parla di Spagna e della sua gastronomia è facile sentir nominare la “tortilla spagnola” o “tortilla de patatas”. Semplice ed economico sono gli aggettivi che contraddistinguono questo piatto, ma non per questo meno gustoso e contundente rispetto ai grandi protagonisti della cucina spagnola quali la paella o il prosciutto, “el Jamón”.

Cimentatevi in casa a preparare la “tortilla spagnola”, fatevi aiutare dal video sotto riportato, vi spiega i diversi passaggi e noterete che forse la parte più difficile da eseguire sarà quella di “girare la tortilla” senza farla cadere. Un po’ di pratica e il gioco è fatto.

Normalmente la tortilla viene servita a tranci, chiamati “pincho de tortilla”, oppure come “tapa” accompagnata da un pezzo di pane. Per capire bene il concetto di “tapa”, “tapas” in plurale, consigliamo la lettura di questo articolo redatto appositamente.

Tortilla spagnola

Come nasce la tortilla spagnola?

Nella cronaca storica dei primi anni del XVI secolo è documentato, che la “frittata d’uovo” si conosceva già in Europa come in America, grazie alle lettere che scrivevano i “conquistatori” o “scopritori delle Americhe”.
Logicamente, per fatti storici, l’utilizzo della patata in cucina fu posteriore alla nascita della frittata e il primo documento riconosciuto in cui si parla di “tortilla de patata” è datato 1817, nel quale si descrivono le condizioni alimentari degli agricoltori della zona di Navarra, nord Spagna.

La leggenda dice che ad inventare la tortilla di patate fu un generale militare per saziare il proprio esercito in maniera semplice, rapida e nutritiva. Altre teorie, secondo noi più credibili, sostengono che ad inventare la tortilla di patate fu una signora di Navarra, che al presentarsi in casa il generale sopra citato, e avendo a disposizione solo uova, cipolla e patate preparò ciò che è diventato nel tempo un punto fermo della gastronomia spagnola. Al generale piacque molto e la rese famosa tra i suoi soldati.

Varianti e video curiosi

L’utilizzo della cipolla varia in base alla zona in cui viene preparata, normalmente è di sole patate, ma le varianti, come in tantissimi altre ricette, sono molte. La possiamo trovare con gli spinaci, con i carciofi, o come la “tortilla paisana” che presenta nella ricetta ingredienti come la salsiccia, peperone rosso e piselli. Altra curiosa e buona versione è il “sandwich di tortilla”, praticamente la tortilla viene tagliata in due parti, una inferiore e una superiore, e farcita con insalata russa, prosciutto crudo e molte volte anche con del formaggio.

Questo un video che ci spiega la preparazione della tortilla:

Come nel caso della paella, anche la “tortilla de patatas” è oggetto di concorsi e record dei guinness dei primati, infatti per quest’ultimo motivo vengono realizzate “tortillas” giganti. Proponiamo un video girato durante i festeggiamenti della “Feria de Julio” dove tra i vari spettacoli di ballo e musica veniva preparata questa pietanza in un modo curioso ed intelligente, perché la domanda che sorge spontanea è: Come fanno a girare la tortilla gigante? Nel video vedrete e capirete.

Canto del Estoreta - Las Fallas Valencia
Eventi Las Fallas

Canto del Estoreta

Il Canto del Estoreta è uno degli eventi che ricordano il passato di questa gran tradizione secolare, in cui i fanciulli con una canzoncina dedicata allo “Zio Giuseppe” raccoglievano abiti e cianfrusaglie vecchie per costruire la propria falla.

Edificio delle poste - Monumento di Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Edificio delle poste – Correo

L’inizio della costruzione dell’edificio delle poste, Palacio de correos y telégrafos, è datato 1915 e la fine dei lavori risale al 1922. L’architetto s’ispirò al palazzo del Comune, affinché le linee fossero armoniose tra i due edifici monumentali presenti nella medesima piazza.

Convento di Santo Domingo
Monumenti e luoghi di interesse

Convento di Santo Domingo, dei Domenicani, dei Predicatori

Il convento nasce nel 1239 però a gestirlo e mantenerlo, attualmente, ci pensa il Ministero della Difesa. Quartier generale delle forze terrestri non impedisce la visita al complesso che grazie a visite guidate è possibile apprezzare la cappella reale, il claustro, il giardino, la sala capitolare, il sepolcro, la sala del trono e la cappella di San Vicente

Museo artista fallero
Musei ed esposizioni

Museo artista fallero

Questo museo ha l’obiettivo di raccontare, divulgare e conservare il gran lavoro artistico dell’artista fallero. Lavoro che permette la realizzazione, grazie a diverse tecniche, passate ed attuali, delle diverse parti che compongono il monumento fallero e che vengono montate nella propria delimitazione territoriale.

Natale a Valencia
Feste nazionali

Natale a Valencia

Trascorrere il Natale a Valencia è divertente e allo stesso tempo interessante perché è possibile partecipare a moltissime attività organizzate ed eventi di diversa natura. Parchi giochi, decorazioni luminose, pista di ghiaccio, innovativi e tradizionali presepi da visitare e spettacolari mercatini medioevali.