Come fare il NIE in Spagna? – Numero de Identidad de Extranjero a Valencia

È uno dei documenti più importanti per muoversi a livello amministrativo e identifica, attraverso un numero unico, tutti gli stranieri, comunitari ed extracomunitari, presenti in Spagna. È richiesto in pratica da qualsiasi ufficio pubblico e per qualsiasi tramite e deve sempre essere accompagnato da un documento valido come il Passaporto o la Carta d’identità della propria nazione.
Come fare il NIE a Valencia

Se hai deciso di trasferirti in Spagna e vuoi cominciare una nuova esperienza, lo stato spagnolo richiede l’identificazione e la comunicazione della nostra presenza nella penisola iberica. Che il nostro espatrio sia dovuto per motivi economici, professionali, di studio o sociali, è necessario richiedere il NIE (Numero de Identidad de Extranjero). Come fare il NIE?

Che cos’è il NIE? e come fare il NIE?

Il NIE, Numero de Identidad de Extranjero, numero identificativo dello straniero, è uno dei documenti più importanti per muoversi a livello amministrativo e identifica, attraverso un numero unico e personale, tutti gli stranieri, comunitari e non, presenti in Spagna. È richiesto in pratica da qualsiasi ufficio pubblico e per qualsiasi tramite, come ad esempio aprire un conto corrente, stipulare un contratto assicurativo, richiedere assistenza sanitaria, farsi attribuire un “medico di famiglia”, cambio targa di un veicolo, etc.
Non è un documento identificativo, infatti non possiede foto, e deve sempre essere accompagnato da un documento valido come il Passaporto o la Carta d’identità della propria nazione.

Come richiedere il NIE? Documenti necessari ed informazioni per ottenere il NIE

Negl’ultimi anni la procedura per poter ottenere il NIE è cambiata e, a Valencia, è diventata un po’ più lunga la tempistica per conseguirlo dovuto al gran afflusso di nuovi arrivi in città. Ricordiamo che questo documento è rilasciato dalla polizia ed è di importanza nazionale, non locale, per questo motivo è possibile richiederlo in città e comuni diversi da quello di Valencia.

Procedimento per richiedere il NIE
Il nostro esempio verrà simulato per Valencia e nel caso di appartenere alla comunità europea.

Il primo passo da fare è prendere appuntamento (cita previa) con l’ufficio stranieri della Polizia (Oficina de Extranjería – Cuerpo Nacional de Policía) che si trova in Calle Bailen 9, nelle vicinanze della stazione centrale dei treni.

Questo il collegamento per accedere alla pagina per prendere appuntamento.

Analizziamo una ad una le diverse schermate che si presentano:

Provincia per cita previa NIE

Scegliamo la provincia di nostro interesse, in questo caso “Valencia” e facciamo click in “Aceptar”

Scegliamo quale tramite vogliamo richiedere, nel nostro caso “Policía-Certificado y asignación NIE” e facciamo click in “Aceptar”

Ci vengono richiesti diversi documenti da portare con noi il giorno dell’appuntamento:

  • Modello di sollecitudine EX-15 e sua copia (è possibile trovare istruzioni riguardo la sua compilazione seguendo con la lettura)
  • Originale e copia del passaporto o documento d’identità
  • Ricevuta del pagamento della tassa 790 (è possibile trovare istruzioni riguardo la sua compilazione seguendo con la lettura)

facciamo click in “Entrar”

Nella successiva schermata scegliamo come “tipo di documento” la voce “pasaporte” ed inseriamo senza spazi il numero del nostro documento identificativo o il numero del passaporto.

Scriviamo il nostro nome e cognome e facciamo click su “aceptar”, dopo aver indicato di “non essere un robot”.

Siamo arrivati alla possibilità di fare click su:

  • “solicitar cita” = richiedi appuntamento
  • “consultar cita confirmadas”= consultare gli appuntamenti confermati
  • “anular cita” = annulla appuntamento

Di nostro interesse il pulsante per richiedere l’appuntamento, facciamo click per conoscere quali opzioni disponibili ci vengono fornite, giorno e data dell’appuntamento.

Può esistere il caso che il sistema risponda “En este momento no hay citas disponibles” il che significa che al momento non c’è disponibilità e bisognerà rifare tutto il processo fino a qui spiegato in un altro momento del giorno o giorni successivi.

È consigliato richiedere l’appuntamento nelle prime ore della giornata e di provare più volte perché le richieste sono molte. Questa è una delle motivazioni per cui molte persone decidono di inviare la richiesta di appuntamento a “Oficinas de Extranjería” che si trovano in altre località spagnole.

Consigli utili:

Per chi viene a Valencia, o in Spagna in generale, per cercare lavoro consigliamo di richiedere l’appuntamento con la Polizia, con il fine di richiedere il NIE, appena si è a conoscenza delle date di arrivo in città, così facendo è possibile ridurre il tempo di attesa e si evita la situazione di aver trovato lavoro, ma non avere ancora la documentazione in regola. Altro metodo che è possibile valutare è quello di richiedere l’attribuzione tramite il Consolato di Spagna più vicino alla vostra residenza in Italia.

Il giorno dell’appuntamento presso l’ufficio stranieri della Polizia: NIE bianco, provvisorio

Una volta presentata la documentazione richiesta, viene rilasciato un documento nel qual viene riportato un numero che è formato da una lettera, 7 numeri ed una ulteriore lettera (esempio X-1234567-X). Praticamente ci viene dato un “foglio bianco” che riporta le nostre informazioni e il numero di NIE attribuito, il nostro “NIE provvisorio” che ci permetterà di farci assumere e cominciare a richiedere la successiva documentazione che le nostre necessità richiedono.

Il numero di NIE, che viene attribuito al primo appuntamento, vi accompagnerà in tutte le vostre operazioni burocratiche all’interno del territorio spagnolo. Dobbiamo però capire che il documento rilasciato che viene definito “NIE bianco” è provvisorio e ha validità 3 mesi, non tanto perché scade, ma perché va rinnovato con una procedura simile a quella sopra descritta. Non è un documento definitivo come ciò che viene definito come “NIE verde”.

Numero di NIE e pre-contratto: attribuzione numero della Seguridad Social

Con l’attribuzione del numero NIE e con un documento che attesti l’intenzione di un imprenditore di assumervi, pre-contratto, potete recarvi negli uffici della Seguridad Social per richiedere il vostro numero identificativo all’interno del sistema contributivo spagnolo, praticamente una sorta di INPS, che vi permetterà di firmare un contratto lavorativo.

Come ottenere il documento NIE verde definitivo

Per ottenere il documento NIE definitivo esistono diverse strade dipendendo da quale sia la nostra situazione e necessità, se siete pensionati, studenti, liberi professionisti, etc.
Di nostro interesse il caso in cui si sta lavorando a Valencia, o meglio, nel territorio spagnolo.
Abbiamo detto che con il documento “bianco” che riporta il nostro numero NIE e il numero di Seguridad Social attribuito possiamo già cominciare a lavorare in regola. Semplicemente rifacendo la procedura d’iscrizione e richiesta appuntamento presso l’ufficio di polizia incaricato e presentando originale e copia delle ultime tre buste paga è possibile richiedere il documento del numero NIE definitivo, che praticamente corrisponde ad un foglio verde, per questo riconosciuto come “NIE verde”.

Modello di sollecitudine EX-15

Per quanto riguarda il primo punto richiesto dalla procedura di attribuzione del NIE, il modello di sollecitudine. Andiamo in questa pagina web dove troviamo i differenti modelli da compilare e scaricare e sceglieremo quello di nostro interesse “Modelo EX15”

Una volta aperto il documento abbiamo la possibilità di scaricarlo e compilarlo da computer e stamparlo, oppure lo stampiamo e poi lo compiliamo a mano. Ricordiamoci che servono due copie di questo modello. Nell’ultima pagina del documento avete le diverse istruzioni da seguire, leggetele prima di accingervi alla compilazione. Riportiamo qualche aiuto per la compilazione del modulo.

  • Pasaporte – Scrivete il numero del documento d’Identità o del passaporto
  • N.I.E. – Lasciate questo spazio in bianco
  • 1er Apellido e 2º Apellido – Scrivete il vostro cognome nella casella “1er Apellido” e se ne avete un secondo scrivetelo nella casella “2º Apellido”
  • Nombre – Scrivete il vostro nome
  • Sexo – Segnate la casella corrispondente al vostro sesso dove H sta per Hombre (uomo) e M sta per Mujer (donna)
  • Fecha de nacimiento / Lugar / País – Data di nascita / Luogo di nascita / Nazione di nascita
  • Nacionalidad – Scrivete la vostra nazionaità
  • Estado civil – Indicate con una crocetta il vostro Stato Civile, “S” sta per nubile/celibe, “C” per Sposato/a “V” per vedovo/a, “D” per divorziato/a, “SP” per separato/a
  • Nombre del padre, nombre de la madre – Scrivete il nome e cognome di vostro padre e di vostra madre
  • Domicilio de Residencia / nº / piso – Domicilio attuale / numero civico / numero del piano
  • Localidad – Scrivete la località del vostro domicilio attuale
  • C.P Codigo Postal – Scrivete il codice di avviamento postale del vostro domicilio attuale
  • Provincia – Scrivete la Provincia del vostro domicilio attuale
  • Teléfono móvil / Email – Scrivete il vostro numero di telefono e indirizzo email

Ricevuta del pagamento della tassa 790

Per quanto riguarda la tassa da pagare, accediamo a questa pagina, compiliamo e andiamo in una qualsiasi banca per pagare l’importo richiesto. La ricevuta rilasciata dalla banca la porteremo con noi il giorno dell’appuntamento.

Nel modulo della tassa troviamo dei campi da compilare, non è difficile perché i dati richiesti sono sempre gli stessi e grazie alle indicazioni sopra riportate avete già l’aiutino pronto.
Dobbiamo solo avere l’accortezza di selezionare dall’elenco la voce “Asignación de Número de Identidad de Extranjero (NIE) a instancia del interesado”.

Se notate, appena selezionate la voce, nella parte finale del documento appare la quantità da pagare in banca. Terminate di completare mettendo la città in cui vi trovate nel momento della richiesta, nel nostro caso Valencia, e selezionate “en efectivo” per pagare in contanti dentro la banca.

È necessario l’Empadronamiento per ottenere il NIE? NO
È necesario il NIE per ottenere l’Empadronamiento? SI

Carlos Villanova - Guida ufficiale a Valencia
Servizi turistici ufficiali

Carlos Villanueva López: Guida ufficiale a Valencia

Quando si opta per una guida turistica a Valencia si decide di conoscere peculiarità della città che da soli sarebbe difficile scoprire. Carlos, valenziano e guida ufficiale a Valencia, possiede la caratteristiche per farvi meravigliare della sua città e dei suoi aneddoti.

La bandiera di Valencia - La Senyera
Simboli di Valencia

La bandiera della Comunità Valenciana: la Real Senyera

La bandiera della Comunità valenciana, chiamata Real Senyera, viene descritta nello Statuto d’Autonomia della Comunità Valenciana: è composta da quattro bande rosse sopra uno sfondo giallo, coronata, con la corona d’Aragon, sopra una frangia decorata azzurra nel lato dell’asta.

Scoprire Valencia
Guida Italiana Valencia

Mangiamo una paella assieme? Un gran momento per scoprire Valencia

Mettendo a rischio il colesterolo e la propria dieta, mettiamo a vostra disposizione il nostro tempo ed il nostro bagaglio d’informazioni riguardo la città di Valencia. Quale miglior metodo per ricevere le prime informazioni riguardo Valencia se non attorno al piatto tipico per eccellenza della gastronomia valenciana. Contattateci e assieme troveremo le date opportune.

Patrimonio Culturale immateriale
Las Fallas di Valencia

Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità: Las Fallas

Nel 2016 la festa Las Fallas di Valencia ha ottenuto, da parte dell’Unesco, la dicitura di Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità grazie a diversi elementi che la contraddistinguono e che sono tramandati da secoli e che coinvolgono migliaia di persone.

Vacanze con i figli - Paola Marmo
Servizi turistici

Paola Marmo – Servizi per famiglie e gruppi, vacanze con i figli

Viaggiare a Valencia con dei bimbi può risultare rilassante ed interessante grazie anche ai servizi che persone come Paola riescono ad offrire. Far trascorrere ai propri figli qualche ora con Paola possiede doppio beneficio, per i bimbi poter giocare ed imparare e per i genitori poter dedicarsi al riposo o ad alimentare la relazione di coppia.