Maestro Serrano – Musicista compositore

Un personaggio importante per la città di Valencia, sempre molto attivo in tutti i diversi campi a cui ha partecipato, dalla politica al giornalismo, dalla poesia alla direzione di diversi film.
Maestro Serrano - Musicicsta

Il popolare compositore José Serrano Simeón nacque a Sueca (città che si trova vicino a Valencia) nell’ottobre del 1873. Già dai primi anni di vita, il padre, che era direttore della banda musicale di Sueca, riconobbe nel figlio buone capacità musicali. La sua vita fu dedizione pura per la musica, i primi insegnamenti li ricevette direttamente dal padre, cominciò a suonare prima il triangolo e più tardi il flauto e la tromba, fino ad ottenere, in età adulta, da parte dei valenciani, il riconoscimento di essere chiamato “Maestro Serrano”.

Grandi insegnanti hanno contribuito alla sua formazione

Il padre, riscontrando l’eccellente disposizione alla musica del figlio, lo iscrisse al Conservatorio di Valencia, dove fu seguito dai migliori insegnanti dell’epoca.
Nel 1895 José Serrano si trasferì a Madrid su invito di grandi compositori per migliorare i propri studi e anche qui fu seguito da maestri eccellenti di quel tempo.
Negl’anni a seguire compose opere per svariati autori ed imprese musicali e teatrali di Madrid raggiungendo un buon successo.

José Serrano Simeón conosciuto come Maestro Serrano

Nel 1909 compone l’inno a Valencia per l’inaugurazione della “Exposición Regional Valenciana” (esposizione regionale valenciana) assieme al poeta e giornalista Maximiliano Thous. Nel 1925 questa composizione fu eletta come inno regionale e oggi come “Inno ufficiale della Comunità Valenciana”.

Tra le opere liriche di grande successo scritte dal maestro Serrano possiamo annotare “La canción del olvido” e “La canción del soldado” rispettivamente nel 1916 e 1917. Nel 1923 scrisse la composizione “Valencia Canta” dedicata alla patrona di Valencia, la “Virgen de los Desamparados”.  Questa la pagina dedicata all’interno di wikipedia.

Ottenne molta popolarità anche il famoso “pasodoble – El Fallero” che è considerato l’inno della Fallas valenciana, scritto sempre assieme a Maximiliano Thous. Leggi l’articolo che abbiamo dedicato all’inno “pasodoble – El Fallero”.

I suoi ultimi anni di vita li trascorse nella località valenciana chiamata “El Perelló”, che si trova lungo la costa a pochi km da Valencia e qui si dedicò esclusivamente alla pesca. L’8 marzo del 1941 morì, per una grave malattia all’esofago, e la città di Valencia volle rendere omaggio al suo illustre compositore dedicandogli un monumento in sua memoria.

Fontana del Maestro Serrano

Il monumento a lui dedicato si trova in Avenida Reino de Valencia e riceve il saluto e un omaggio floreale, da parte del mondo fallero, durante gli ultimi giorni della festa las Fallas. Se non conosci la festa ti suggeriamo di leggere l’articolo “Las Fallas – Non sai che cos’è?”.

Spostarsi in treno a Valencia
Muoversi a Valencia

Spostarsi in treno a Valencia con i treni Cercanías

Un metodo efficace e comodo, per muoversi all’interno della Comunità Valenciana, è utilizzare il servizio ferroviario offerto da “Renfe Cercanías”. Praticamente sei linee che percorrono il territorio valenciano in lungo e largo.

Mercato di Colón
Monumenti e luoghi di interesse

Mercato di Colón

Il mercato di Colón nasce come punto d’incontro tra la domanda e offerta ortofrutticola, attualmente si presenta come area ricreativa, culturale e ristorativa. È uno degli edifici pubblici di Valencia più rappresentativi dell’espansione della città nei primi anni del XX secolo.

Il perchè del nome Las Fallas
Conoscere Las Fallas

Il perché della denominazione, del nome Las Fallas

L’etimologia della parola valenciana “falla” deriva dal latino “facula”, che significa “torcia”. È interessante ed importante comprendere l’evoluzione del nome Las Fallas, per rendersi conto del significato che possiede oggigiorno questa parola e a che cosa ci si riferisce quando utilizziamo le molte sfaccettature che possiede.

Costituzione spagnola
Cenni di storia e geografia di Valencia

Storia della Costituzione spagnola

La storia costituzionale della Spagna è molto varia perché ha dovuto trascorrere dentro differenti “norme basiche”. La Costituzione del 1978 è l’unica che è stata redatta da una commissione e l’unica che il popolo spagnolo ha approvato con un referendum per maggioranza.

Muoversi a Valencia
Arrivare e Muoversi a Valencia

Miglior mezzo per muoversi a Valencia

Valencia è una città dalle dimensioni abbastanza ridotte e dalle caratteristiche territoriali favorevoli per spostarsi principalmente a piedi od in bicicletta, ma non mancano i mezzi pubblici a garantire uno spostamento più rapido e riparato.

Espardenyà
Piatti tipici e bevande tipiche

Espardenyà – Piatto che nasce dall’unione di due ricette

L’Agua de Valencia è un cocktail che diventò in poco tempo molto popolare a Valencia e nelle zone limitrofi. La storia di come è nato questo drink è curiosa e la sua fama perdura ancora nei giorni nostri. Concediti un drink.