Giardini di Monforte

Le origini di questi giardini risalgono a un orto situato all’esterno delle vecchie mura della città di Valencia. Un gran patrizio valenciano, titolare dei giardini, dopo il 1849 investì somme considerevoli per la piantagione e la decorazione dei giardini
Giardini di Monforte

I giardini di Monforte compongono uno degli spazi verdi più affascinanti della città di Valencia, considerati una delle opere di giardinaggio più significative del XIX secolo. Si trovano nelle vicinanze del “Paseo de Alameda” ed ai giardini reali, “de los viveros”.

Questo giardino sorprende per la sua tranquillità e quiete, visto che si trova vicino ad uno dei punti della circonvallazione più trafficati. È un buon luogo per il relax di molta gente, per la lettura o semplicemente riposare sotto l’ombra dei suoi alberi.

Giardini di Monforte

Da orto a spettacolari giardini

Questi giardini, chiamati anche dai valenciani “Hort de Romero”, sono pieni di belle statue, fontane ornamentali, siepi di diverse forme, aree coperte da manti di fiori, alberi e arbusti di vario genere che insieme formano uno dei giardini più belli di tutta Valencia. Questi giardini nacquero grazie al Marchese “de San Juan”, Juan Bautista Romero, che comprò il terreno nel 1847 e commissionò all’architetto paesaggista Sebastian Moleón la trasformazione dell’orto in un bellissimo giardino. Ricordiamo che lo stesso Moleón fu autore del progetto della “Plaza de Toros”.

È possibile accedere tramite l’entrata pubblica che si trova in “Plaza de la Legión Española”. All’interno dei giardini di Monforte è possibile apprezzare una villa circondata da una spettacolare geometria paesaggistica, che viene aperta solo per occasioni speciali, come eventi, nozze, etc.

Una curiosità è che i leoni di pietra bianca, che si trovano sulla piazza all’ingresso del giardino, sono stati inizialmente scolpiti per il “Congresso dei deputati”, ma non vi sono stati collocati perché considerati troppo piccoli.

Giardini di Monforte
Fonte foto: Pedro Picazo

I giardini di Monforte, giardini artistici

Furono restaurati in occasione della dichiarazione statale di “giardino artistico”, rispettando in ogni momento sia la pianta che lo spirito del giardino, al fine di preservare il patrimonio storico del luogo.

Attualmente vengono chiamati “giardini di Monforte” perché appartenevano alla famiglia che portava questo cognome, che subentrò al Marchese di San Juan, il suo creatore, quando morì nel 1871. La gestione del giardino è in mano alla “Fondazione Pubblica Municipale di Parchi e Giardini Singolari”, Fundación Pública Municipal de Parques y Jardines Singulares.

Nit de la Cremà - Las Fallas
Eventi Las Fallas

Nit de la cremà – Il gran finale

Il fuoco è l’elemento principe di questo evento, le sue fiamme purificano, chiudono un anno e ne aprono un altro. La città brucia in maniera controllata e in un’atmosfera di festa e diversione, ma non mancano le lacrime che accompagnano il finale di un anno di lavoro, di sacrifici e di gran sentimento di aggregazione che descrive ogni commissione fallera.
La cremà nello stesso tempo rappresenta il finale di una edizione della festa e l’inizio di quella successiva.

Alardo - Festa 9 ottobre
Curiosità di Valencia - Lo sapevate che?

Aspettando il 9 di ottobre: “Embaixades De La Conquesta” e “Alardo De Arcabuceria”

In attesa della festa della Comunità Valenciana del 9 ottobre, che ricorda l’entrata storica di Re Jaime I nella città di Valencia con la conseguente sconfitta dell’impero arabo nel 1238, la Federazione Valenciana dei Mori e Cristiani organizza due spettacolari eventi: “Embaixades De La Conquesta” e “Alardo De Arcabuceria”.

Plaza de la Reina - Guida Valencia
Piazze di Valencia

Plaza de la Reina

La piazza denominata “Reina” è una delle piazze più frequentate e affollate di Valencia. Nella piazza si affaccia la porta barocca della Cattedrale e confluiscono varie vie molto importanti per il commercio e per l’utilizzo dei mezzi di trasporto. Nella sua storia questa piazza ha subito diverse modellazioni urbanistiche.

Chiesa San Martino di Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Chiesa San Martino

Dichiarata Monumento Storico Nazionale nel 1983, la chiesa di San Martino è costruita nel luogo di una delle dieci moschee che possedeva la città di Valencia al momento della conquista da parte di Re Giacomo I d’Aragona. Realizzata tra il 1372 e il 1401.

El Almudín
Monumenti e luoghi di interesse

El Almudín – centro esposizioni

Era l’edificio in cui si conservava e immagazzinava il grano per la vendita e consumo nella città di Valencia. La parola araba “almud” era l’unità di misura del grano al tempo, da qui il suo nome. Costruito nel XIV secolo attualmente ospita un museo e sale per esposizioni

Mercato Centrale - Monumento di Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Mercato Centrale, luogo emblematico per Valencia

Uno degli edifici che più attira l’attenzione dei visitatori, grazie alle decorazioni interne ed esterne che possiede. La struttura in ferro, le vetrate colorate, le ceramiche e le piastrelle smaltate utilizzate per gli ornamenti, fanno sì che risulti impossibile non rimanere abbagliati dalla sua bellezza.