Museo della Horchata e della Chufa

Il museo si trova all’interno della campagna valenciana nel Comune di Alboraya, adiacente a Valencia. Grazie alla sua visita possiamo conoscere la coltivazione della chufa, il processo per ottenere l’horchata e la sua commercializzazione attuale ed antica.
Museo della Horchata e della Chufa

Il Museo della Horchata e della Chufa è ospitato all’interno dell’Alquería el Machistre. Per “Alqueria” ci si riferisce ad una casa rurale che fa riferimento ad una proprietà agricola e per “El Machiste” si fa riferimento al nome della famiglia anticamente proprietaria dello stabile e degli appezzamenti terrieri limitrofi.

Attualmente, vengono offerte diverse visite guidate per mostrare la coltivazione della “Chufa”, del tubero conosciuto in Italia come “zigolo dolce” e la produzione della “Horchata”, la sua storia, i benefici e le peculiarità di questa bevanda, simbolo della gastronomia valenciana.

Consigliamo vivamente di leggere l’articolo “Horchata de Chufa – Bevanda tipica valenciana” per comprendere al meglio di che cosa stiamo parlando e come viene prodotta questa bevanda tipica che è protetta dalla Denominazione d’Origine “Chufa de Valencia”. Altro articolo interessante risulta quello editato riguardo la coltivazione e lavorazione della “Chufa”.

La visita al Museo della Horchata e della Chufa

Ci troviamo ad Alboraya, comune limitrofe a Valencia, caratterizzato da un centro storico carino, piccola zona industriale, grandi terreni agricoli e zona di mare, quest’ultima conosciuta con il nome di “Playa Patacona”, raggiungibile facilmente da “Playa Malvarrosa” che è la spiaggia valenciana confinante.

La gestione attuale dell’Alquería el Machistre lavora con visite programmate, con gruppi di un minimo di 15 persone e quindi non è possibile presentarsi alla porta per visitare il complesso e conoscere il processo di lavorazione di questo gran tubero valenciano. Dobbiamo organizzare per tempo la visita e concretare un appuntamento per tempo. È un museo privato, la gestione non è pubblica.

Molto interessante anche la visita per scolaresche perché la gestione organizza attività che rendono partecipativa, divertente e educativa l’esperienza degli alunni.

I visitatori possono apprezzare sia l’esterno della casa colonica sia l’interno composto da diverse stanze, come la sala, la cucina, il soggiorno, la sala da pranzo, le camere da letto e la cappella. L’obiettivo di questo progetto è far conoscere la campagna valenciana e la sua cultura, perché solo così, è possibile valorizzarla e preservarla.

Se vi serve un aiuto nell’organizzazione delle vostre giornate valenciane, non esitate a contattarci, saremo lieti di fornirvi le indicazioni utili per migliorare ed ottimizzare la vostra permanenza a Valencia.

Uffici di turismo Valencia
Consigli pratici

Uffici di Turismo Valencia – Punti d’informazione turistica

Quando si arriva in una città che ancora non si conosce, la prima cosa da fare è recarsi in uno degli uffici ufficiali del turismo locale, i quali hanno il compito di fornire informazioni turistiche e materiale utile al visitatore, come mappe di Valencia, consigli utili e pratici per meglio muoversi in città.

Parco centrale - Guida Valencia
Giardini e parchi

Parco centrale di Valencia – Parque Central

Un gran progetto paesaggistico che suppone un gran studio urbanistico e architettonico. La città di Valencia vuole sotterrare i binari dei treni per poter terminare il “parque Central”, che oltre ad essere un altro gran polmone verde, sarà utile per la comunicazione dei quartieri limitrofi con il centro città.

Plaza de la Virgen - Guida Valencia
Piazze di Valencia

Plaza de la Virgen

É uno dei luoghi più conosciuti e visitati di Valencia, si trova in pieno centro storico e nelle vicinanze troviamo la facciata principale della Basilica e la “Porta degli Apostoli” della Cattedrale, la “casa del Vestuario”, oltre che a vari locali commerciali, bar e ristorantini.

Arroz de Valencia - Denominazione d'Origine
Enti ed istituzioni valenciane

Denominazione d’Origine “Arroz de Valencia”

Necessaria per garantire il controllo e la certificazione della produzione e commercializzazione delle varietà di riso coltivate all’interno della Comunità Valenciana, la Denominazione d’Origine “Arroz de Valencia” si basa sulle norme dettate dal Consiglio Regolatore e approvate dal Ministero dell’Agricoltura tramite la Comunità Autonoma.

Museo della seta - Guida Valencia
Musei ed esposizioni

Museo della seta

Il museo della seta si trova nell’edificio che era sede del collegio “Arte Maggiore della Seta” che nasce per regolare i criteri della produzione della seta a Valencia, era la corporazione dei tessitori di velluto. La seta rappresentò il momento d’oro della economia valenciana.