Casa Blasco Ibáñez

La casa dello scrittore valenciano è stata convertita in museo e inaugurato nel 1997. Al suo interno possiamo trovare esposti gli oggetti personali, opere letterarie, fotografie, documenti e manoscritti che rivelano la vita del politico-viaggiatore quale era lo scrittore valenciano.
Casa Blasco Ibáñez

Il progetto museologico della casa Blasco Ibañez nacque grazie all’accordo tra il Comune di Valencia ed i famigliari di Vicente Blasco Ibáñez, famoso scrittore valenciano. La casa museo fu inaugurata nel 1997 e al suo interno possiamo trovare esposti gli oggetti personali, opere letterarie, fotografie, documenti e manoscritti che rivelano la vita del politico-viaggiatore quale era lo letterato Blasco Ibáñez (Valencia 1867 – Menton/Francia 1928).

Il museo si trova di fronte alla spiaggia denominata “Malvarrosa” e presenta oltre che una collezione permanente per raccontare e ricordare la vita e l’operato dello scrittore, anche spazi per conferenze, proiezioni e esposizioni temporali.

La casa Blasco Ibañez trasformata in museo

L’edificio che ospita il museo è un bel esempio di architettura borghese degli inizi del secolo XIX. Non è però l’originale perché dopo la guerra civile il palazzo venne abbandonato e in pochi anni demolito. Il Comune di Valencia, negl’anni 90 ha riedificato l’edificio rispettando la sua fisionomia originale. Spicca la terrazza con vista al mare sostenuta da nove colonne ioniche e da due cariatidi.

La spiaggia Malvarrosa, svago estivo della borghese valenciana

La spiaggia Malvarrosa è stata luogo di svago estivo per la borghesia valenciana che vi si recava per fare il bagno, rigorosamente separati dai sessi, o per godere della brezza marina sotto la protezione di tende da sole e ombrelloni, scene dipinte moltissime volte dal famoso pittore valenciano Joaquín Sorolla. Le famiglie più ricche si facevano costruire delle villette vicino alla spiaggia per trascorrere il periodo estivo. Fu la madre nel 1902 ad incaricare all’architetto valenciano Vicente Bochons Llorente la costruzione della villetta famigliare.

Per conoscere un po’ più da vicino lo scrittore Blasco Ibañez rimandiamo alla lettura dell’articolo a lui dedicato. E consigliamo la visione del video sotto riportato per capire che cosa possiamo trovare all’interno della casa-museo Blasco Ibañez.

Maratona di Valencia - Guida Valencia
Eventi sportivi

Maratona di Valencia, una delle migliori dieci al mondo

La Maratona di Valencia, con uno scenario come il complesso architettonico delle Città delle Arti e delle Scienze, sia per quanto riguarda la partenza che l’arrivo, riceve migliaia di atleti provenienti da tutte le parti del mondo. L’evento sportivo possiede l’etichetta d’oro da parte della IAAF Road Race.

Chufa di Valencia
Curiosità di Valencia - Lo sapevate che?

Storia e coltivazione della Chufa di Valencia

Un tubero che ha scritto la storia dei prodotti alimentari tipici della Comunità Valenciana ed in particolar modo della zona nord di Valencia. Una pianta ed il suo tubero protetti dalle norme del Consiglio Regolatore della Denominazione d’Origine “Chufa de Valencia”

Museo della preistoria di Valencia
Musei ed esposizioni

Museo della preistoria

Nel 1927 il museo nasce associato ad un servizio di ricerca preistorica dedicato alla conservazione, alla ricerca e alla diffusione del patrimonio archeologico di Valencia. I reperti rinvenuti hanno permesso la creazione di una collezione il cui valore scientifico e patrimoniale è tra i più importanti di Spagna.

Stazione treni veloci - AVE
Monumenti e luoghi di interesse

Stazione treni veloci – AVE

É la stazione ferroviaria provvisoria dei treni ad alta velocità AVE (=Alta Velocidad España), Estación de Joaquín Sorolla. Fu costruita tra il 2008 e il 2010 approfittando delle grandi trasformazioni urbanistiche della città di Valencia dei primi anni del XXI secolo.

Chiesa Santa Catalina Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Chiesa Santa Catalina

È possibile datare l’inizio della realizzazione della chiesa Santa Catalina attorno al 1245 e la data di fine lavoro attorno all’anno 1370 in stile gotico. Il campanile fu costruito tra 1688 e il 1705 e rappresenta il meglio del barocco valenciano.

Turia - Gran Riada de Valencia
Curiosità di Valencia - Lo sapevate che?

L’inondazione di Valencia, 14 ottobre 1957. Un dramma che ha dato inizio ad una gran trasformazione

Passeggiare, rilassarsi o praticare qualsiasi attività sportiva o artistica dentro i giardini del Turia, sono diventate attività all’ordine del giorno nella città di Valencia, sia per chi in città ci vive sia per chi viene a visitarla, a conoscerla. Il progetto paesaggistico di questi giardini nasce da un dramma accaduto il 14 ottobre 1957, conosciuto come la “gran riada de Valencia”.