Torres de Quart

Queste torri erano una delle quattro “porte maggiori” della città di Valencia. Le funzioni, oltre a quelle di difesa, d’entrata e d’immagine della città, erano anche di magazzino e carcere femminile. L’inizio dei lavori di costruzione risale al 1441 e si diedero per terminate nel 1460.
Torres de Quart

Una delle grandi porte della muraglia medioevale: Torres de Quart

Le “torres de Quart” sono state una delle porte della muraglia medioevale cristiana di Valencia, sono orientate verso ovest e rappresentano l’accesso alla città dai paesi che si trovano dell’interno della penisola iberica.
Il nome “Quart” proviene dal latino “at quartum miliarium” che era la distanza alla quale si trovava il paese Quart de Poblet (paese che ha preso il nome anch’esso da questo latinismo).

Le “torres de Quart” erano una delle quattro “porte maggiori” della città di Valencia, furono costruite per sostituire una “porta” già esistente, molto più piccola, perché quest’ultima, alla vista, non dava il giusto valore all’importanza della città. Le altre tre “porte maggiori” della muraglia medioevale erano le “torres de Serranos” (torri di Serrano), la “Porta di San Vincente” e la “Porta del Mar”. Le ultime due nominate non esistono più perché sono state demolite nel 1865 assieme al resto della muraglia cristiana. Interessante la lettura dell’articolo “Curiosità e storia della muraglia di Valencia”.

In stile gotico sono state costruite nel XI secolo

Le “torres de Quart” si trovano all’intersezione tra “calle Quart” e “Calle Guillen de Castro”, sono alte 34 metri, un metro più alte delle torri del Serrano. Possiedono uno stile architettonico gotico arcaizzante. Francesc Baldomar è l’autore del progetto che cominciò a realizzarsi nell’anno 1441 e si concluse nell’anno 1469.
Lo stile delle torri di Quart imita le torri del castello di Castelnuovo che si trovano in Italia a Napoli. Quest’ultime costruite nel XV secolo dall’architetto maiorchino Guillem Sagrera.

Le diverse funzioni che hanno avuto le Torres de Quart

Le torri, nel tempo, hanno assunto diverse funzioni oltre a quelle di difesa, d’entrata e d’immagine della città, come ad esempio, soso state utilizzate come magazzino e come carcere femminile. Nel XIX secolo le torri furono utilizzate come prigione militare da parte del Governo e nell’anno 1931, dopo essere state dichiarate Monumento Storico Artistico Nazionale, furono restituite alla città di Valencia.

Le torri sono visitabili al loro interno e l’ingresso possiede un costo pari a 2 euro dal lunedì al sabato, la domenica e festivi l’entrata è gratuita.

Vacanze con i figli - Paola Marmo
Servizi turistici

Paola Marmo – Servizi per famiglie e gruppi, vacanze con i figli

Viaggiare a Valencia con dei bimbi può risultare rilassante ed interessante grazie anche ai servizi che persone come Paola riescono ad offrire. Far trascorrere ai propri figli qualche ora con Paola possiede doppio beneficio, per i bimbi poter giocare ed imparare e per i genitori poter dedicarsi al riposo o ad alimentare la relazione di coppia.

Campagna benefica a favore di ADMO
Guida Italiana Valencia

Campagna di solidarietà a beneficio di ADMO, come funziona?

Una campagna di solidarietà che vuole essere utile e pratica per tutti coloro hanno voglia di conoscere la città di Valencia. Dalla Spagna verso Italia, per conoscere e aiutare nel lavoro territoriale svolto dall’associazione ADMO.

Museo della preistoria di Valencia
Musei ed esposizioni

Museo della preistoria

Nel 1927 il museo nasce associato ad un servizio di ricerca preistorica dedicato alla conservazione, alla ricerca e alla diffusione del patrimonio archeologico di Valencia. I reperti rinvenuti hanno permesso la creazione di una collezione il cui valore scientifico e patrimoniale è tra i più importanti di Spagna.

Tomatina di Buñol - Guida Valencia
Eventi da non perdere

Tomatina di Buñol – Battaglia dei pomodori

Una delle feste iberiche più conosciute al mondo si svolge a soli 40 km da Valencia, nella cittadina di Buñol, si celebra sempre l’ultimo mercoledì di agosto. É dal 1945 che ogni anno le vie della città si riempiono di musica, allegria e di pomodori. La Tomatina è infatti una battaglia in cui i partecipanti si “sfidano” con circa 120 tonnellate di pomodori.

Mercato Centrale - Monumento di Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Mercato Centrale, luogo emblematico per Valencia

Uno degli edifici che più attira l’attenzione dei visitatori, grazie alle decorazioni interne ed esterne che possiede. La struttura in ferro, le vetrate colorate, le ceramiche e le piastrelle smaltate utilizzate per gli ornamenti, fanno sì che risulti impossibile non rimanere abbagliati dalla sua bellezza.

Trasporto pubblico - Tarjeta Mobilis
Muoversi a Valencia

Abbonamento trasporto pubblico: Tessera Móbilis

La tessera è un supporto magnetico nel quale è possibile caricare vari titoli di viaggio e abbonamenti che ci permettono di accedere al servizio del trasporto pubblico di Valencia. Principalmente per autobus, metro e bicicletta.