Palazzo dei congressi

Il centro convegni di Valencia fu inaugurato alla fine degl’anni ’90 e presenta 3 auditori e 9 diverse sale per congressi minori e una sala espositiva. Il palazzo progettato da Norman Foster è stato nominato più volte “Miglior Palazzo del Mondo” per la sua architettura, funzionalità ed equipaggiamento tecnologico.
Palazzo dei congressi - Monumento di Valencia

Il Palazzo dei Congressi di Valencia, non è solo un edificio che ha scritto la storia dell’architettura congressuale moderna della città, ma è anche un motore economico che muove moltissima gente e crea un gran flusso di turismo congressuale.
Ben collegata con autobus e servizio metropolitano, si trova a poco più di 3 km dal centro di Valencia in una zona contraddistinta dall’espansione della città degli ultimi anni.

Il palazzo dei congressi di Valencia

Il palazzo dei Congressi di Valencia è stato disegnato e realizzato dal famoso architetto britannico Norman Foster, vincitore, con questo gran progetto, della medaglia d’oro dell’American Institute of Architecture, del Premio Pritzker nel 1999 e del Premio Principe delle Asturie per le Arti nel 2009. Il suo stile industriale e le sue forme audaci ne fanno una delle opere esemplari della sua storia.

Palazzo dei congressi di Valencia

Un perfetto equilibrio tra estetica, usabilità e versatilità. La sua spettacolare facciata ed ingresso sono ideali per la comunicazione degli eventi all’interno organizzati. Le sale e gli spazi consentono infinite possibilità di combinazione per ospitare sia grandi eventi che meeting di medie e piccole dimensioni. Il Centro Congressi di Valencia ha ricevuto il premio dell’Istituto Reale degli Architetti Britannici (RIBA) come miglior edificio europeo nel 1999.

Creato per essere un motore per eventi professionali e per le relazioni commerciali, un terreno fertile per il business e il networking, il Palazzo dei Congressi contribuisce allo sviluppo economico e sociale della città, ospitando congressi ed eventi nazionali ed internazionali con la massima qualità e professionalità.

L’edificio è composto da tre principali “Auditorium”, diverse sale polivalenti, un’area espositiva e diversi spazi per tutti i servizi annessi alla programmazione congressuale.

Palazzo dei congressi di Valencia

Auditorium I
Buona acustica e una buona distribuzione degli spazi rendono questo auditorium il luogo ideale per cerimonie, conferenze di massa e concerti. È l’auditorium principale dell’edificio, con una capacità di 1.481 persone.

Auditorium II
Con una capacità di 467 persone, si adatta perfettamente alla maggior parte della domanda del mercato congressuale e dispone di tutti i mezzi, le strutture e i servizi necessari per motivare la partecipazione attiva dei partecipanti.

Auditorium III
Concepita come una sala polivalente all’avanguardia. Grazie alla mobilità della sua struttura, questo auditorium ci permette diversi modelli di allestimento e possiede la possibilità di trasformare lo spazio in due sale insonorizzate, tramite un pannello divisorio di altissima tecnologia.

Nel sito web ufficiale del Centro Congressi è possibile rimanere aggiornati riguardo gli appuntamenti e gli eventi organizzati al suo interno, oltre che scoprire i diversi servizi che lo stesso Centro offre alle aziende, istituzioni, enti e organizzazioni.

Fideuà a Valencia
Piatti tipici e bevande tipiche

Fideuá – Piatto nato per una dimenticanza dello chef

Piatto tradizionale della costa del Levante che ha come ingrediente principale il “fideo”, per capirci, uno spaghetto corto. La possiamo trovare di carne o fatta con verdure, ma la più gradita e la più richiesta è quella con frutti di mare.

Autobus notturno
Muoversi a Valencia

Come circolare di notte a Valencia – Autobus notturno

Spostarsi di notte a Valencia con i mezzi pubblici è possibile grazie a differenti linee notturne messe a disposizione dell’azienda EMT che gestisce il servizio. Dieci itinerari caratterizzati dalla sigla “N+il numero della linea” fanno tutti capolinea in Plaza Ayuntamiento e si diramano nei differenti Quartieri di Valencia.

Giardini di Monforte
Giardini e parchi

Giardini di Monforte

Le origini di questi giardini risalgono a un orto situato all’esterno delle vecchie mura della città di Valencia. Un gran patrizio valenciano, titolare dei giardini, dopo il 1849 investì somme considerevoli per la piantagione e la decorazione dei giardini

Pesce d’aprile in Spagna
Curiosità di Valencia - Lo sapevate che?

In Spagna si festeggia il pesce d’Aprile?

Esistono differenti teorie riguardo le origini della celebrazione del primo di Aprile, la più convincente sembra essere che gli scherzi che accompagnano questa data cominciarono nel XVI secolo in Francia con il Regno di Carlo IX

Bagni del Almirante
Monumenti e luoghi di interesse

Bagni del Almirante

L’architettura di questi bagni è un gran esempio del periodo medioevale spagnolo, dove l’influenza islamica si nota nello stile, negli elementi decorativi e nei materiali utilizzati. I Bagni furono creati nel XIV secolo e furono utilizzati fino al XX secolo.

Come fare il NIE a Valencia
Documenti in regola

Come fare il NIE in Spagna? – Numero de Identidad de Extranjero a Valencia

È uno dei documenti più importanti per muoversi a livello amministrativo e identifica, attraverso un numero unico, tutti gli stranieri, comunitari ed extracomunitari, presenti in Spagna. È richiesto in pratica da qualsiasi ufficio pubblico e per qualsiasi tramite e deve sempre essere accompagnato da un documento valido come il Passaporto o la Carta d’identità della propria nazione.