El Almudín – centro esposizioni

Era l’edificio in cui si conservava e immagazzinava il grano per la vendita e consumo nella città di Valencia. La parola araba “almud” era l’unità di misura del grano al tempo, da qui il suo nome. Costruito nel XIV secolo attualmente ospita un museo e sale per esposizioni
El Almudín

A Valencia, un gran rappresentante dello stile gotico valenciano è un edificio che ancora in molti non conoscono: “El Almudín”. Ci troviamo nella zona alle spalle della Basilica, a poche decine di metri da “Plaza de la Virgen”.

La funzione storica dell’edificio fu quella di stoccaggio di grano e altri cereali destinati alla vendita e distribuzione nella città di Valencia. “El Almudín” fu realizzato agli inizi del XIV secolo e rispondeva all’esigenza di creare dei magazzini con i quali contrastare le carenze alimentari che in quell’epoca minacciavano la sopravvivenza delle persone.  Il nome “almudín” deriva dalla parola araba “almud” che era un’unità di misura per i cereali usata all’epoca.

L’edificio “el almudín” in origine

In origine era più piccolo e possedeva un cortile aperto al suo interno. Fu grazie alla ristrutturazione e migliorie apportate nel XV e XVI secolo che acquisì l’aspetto che oggi possiamo apprezzare. Tra le tante variazioni architettoniche troviamo la realizzazione della copertura dello spazio aperto e la costruzione del portico d’entrata che apre su “Plaza San Luis Beltrán”. Portico che per un tempo fu “accecato” nel XIX secolo e riscoperto con la ristrutturazione del XX secolo.

L’interno dell’edificio è diviso in tre navate, quella centrale più larga e più alta di quelle laterali, separate da archi semicircolari sostenuti da pilastri. Il tetto è tutto in legno, con la navata centrale bifacciale e più alta.

El Almudín
Fonte foto: inspain.org

Nel corso del XVII secolofurono realizzati i dipinti che decorano tre delle pareti interne dell’edificio. Questi, fanno riferimento all’ingresso del grano, agli schemi delle gilde coinvolte nell’operazione e nell’organizzazione del commercio che “el almudín” albergava e alle immagini del mondo popolare, sociale e religioso.

L’edificio acquisisce una funzione museale e poi espositiva

Tra il 1906 ed il 1991 “El almudín” ospitò il museo di paleontologia, quest’ultimo fu precursore della nascita del museo delle scienze naturali ubicato attualmente all’interno dei giardini reali, “de los viveros”.

Tra il 1993 e il 1996 l’edificio è stato completamente restaurato con l’obiettivo di riportarlo il più possibile alla sua configurazione originale e di trasformarlo in uno spazio museale. Attualmente l’edificio è di proprietà comunale ed è dedicato ad esposizioni e mostre temporanee.

 

Spazi e aree verdi
Cultura e Turismo di Valencia

Gli spazi e aree verdi non mancano nella città di Valencia

Passeggiare nei giardini, giocare con i bimbi nei parchi, rilassarsi sdraiati nel verde, eseguire attività sportive o leggere un libro in mezzo alla natura, sono diverse le attività che la città permette di fare grazie ai suoi molti spazi verdi.

Bioparc di Valencia
Giardini e parchi

Bioparc – Parco zoologico

Questo parco è considerato uno dei migliori parchi zoologici d’Europa. La sua peculiarità principale è quella di preservare e curare l’habitat degli animali per far scoprire al visitante come le specie si comportano quando l’ambiente nel quale vivono possiede certe caratteristiche.

Stadio del Valencia - Mestalla
Impianti sportivi

Lo stadio del Valencia calcio – Mestalla

Il Mestalla è il nome dello stadio della squadra di calcio Valencia Football Club. Viene così denominato per lo storico canale d’irrigazione della campagna valenciana, la “acequia de Mestalla”, che si trovava nella zona della gradinata sud dello stadio.

San Vicente Mártir
Feste valenciane

San Vicente Mártir – Patrono di Valencia

Il 22 di gennaio, i valenciani celebrano il giorno del loro santo patrone, San Vicente Mártir. Vicente fu un giovane diacono martire a Valencia nel 304 per ordine dell’imperatore Diocleziano. È il Martire più antico di tutta Spagna e oltre ad essere patrone di Valencia, lo è anche di Saragozza e Portogallo.

Museo della seta - Guida Valencia
Musei ed esposizioni

Museo della seta

Il museo della seta si trova nell’edificio che era sede del collegio “Arte Maggiore della Seta” che nasce per regolare i criteri della produzione della seta a Valencia, era la corporazione dei tessitori di velluto. La seta rappresentò il momento d’oro della economia valenciana.

Servizio taxi a Valencia
Muoversi a Valencia

Servizio taxi a Valencia, una soluzione a costo contenuto

Uno dei binomi che funziona nella città di Valencia è formato da “Taxi e Valencia”, un servizio di trasporto in grado di permettere al turista o al cittadino di muoversi nella città di Valencia a prezzi contenuti e in maniera soddisfacente in quanto a velocità