Campanile della Cattedrale – El Miguelete

La costruzione del campanile della Cattedrale cominciò nel 1381 e terminò nel 1429. È una torre di stile gotico, è alta 51 metri senza la terrazza. Ha la forma di un prisma ottagonale e al suo interno troviamo una scala composta da 207 gradini.
Campanile della Cattedrale di Valencia

Il campanile della Cattedrale di Valencia è conosciuto con il nome di “Miguelete”, in valenciano “Micalet”, perché nella parte più alta della torre campanaria si trova la campana chiamata “Miguel”, in valenciano “Miquel”, con riferimento ed in onore dell’Arcangelo San Michele, Santo che aveva il compito di proteggere la città dal male e dalle tormente.

Campanile della Cattedrale - MigueleteLa sua costruzione cominciò nel 1381 e terminò nel 1425. È una torre di stile gotico, è alta 51 metri senza la terrazza.

Ha la forma di un prisma ottagonale e al suo interno troviamo una scala composta da 207 gradini.

Per molti secoli fu chiamato “nuovo campanile” o “campanile della cattedrale” per differenziarlo dal “vecchio campanile”, che era una torre a pianta quadrata di stile romanico demolita non appena terminò la costruzione del “Miguelete”.

Nel tempo, il suo nome si trasformò in “Torre del Micalet”, per la grande campana delle ore che fu battezzata nel giorno dedicato a San Michele.

L’unione tra il “Miguelete” e la Cattedrale

La torre si unì alla Cattedrale alla fine del XV secolo come prolungamento della nave centrale. Per quest’ultimo motivo, per salire in cima al “Miguelete” è necessario entrare dalla “porta di ferro”, la porta in stile barocco della Cattedrale, e utilizzare l’accesso di sinistra. Ci si troverà di fronte ad una piccola porta che ci permetterà di salire i 207 gradini e apprezzare Valencia dall’alto.

É possibile suddividere la struttura della torre campanaria in diversi corpi, in 4 parti diverse.

  • Campanile della Cattedrale - MigueleteLa prima, la base, è massiccia e al suo interno lascia un vuoto elicoidale dove troviamo i primi gradini della scala a chiocciola per poter salire.
  • Il secondo corpo ospita una sola sala con una sola finestra, nota per essere la prigione o l’asilo dei rifugiati, praticamente, dove i perseguitati dalla Giustizia venivano ospitati sotto la protezione della Chiesa.
  • Un’altra sala la troviamo nella terza parte, e veniva chiamata casa del “campaner”, di colui che era incaricato di suonare le campane. La sala era illuminata dalla luce che entrava grazie alle due finestre presenti.
  • La terza sala si trova nella quarta e ultima parte del campanile della Cattedrale ed è conosciuta come la sala “delle campane”. All’interno troviamo 11 campane di un totale di tredici.
    Le finestre di questa sala rimangono chiuse con pannelli di legno, in modo da garantire il suono originale. Queste porte in legno respingono il suono delle campane e le proiettano contro le volte producendo un suono tipico e particolare. La conservazione e il suono delle campane è di competenza dell’Associazione “Campaners de la Catedral de Valencia”.

Campanile della Cattedrale - MigueleteLa terrazza del “Miguelete”, costruita successivamente alla torre campanaria e ristrutturata nel XXI secolo ospita la campana omonima, che è una delle più grandi di Spagna e la più grande dell’antica Corona d’Aragona. Sopra questa gran campana ne troviamo un’altra più piccola incaricata a suonare i quarti.

Il “Miguelete” è famoso anche perché è l’incaricato di dare inizio al secolare “Tribunal de las Aguas” ogni giovedì alle ore12. Un’Istituzione giuridica dichiarata Patrimonio Culturale dell’Umanità. Suggeriamo di leggere l’articolo dedicato al “Tribunale delle Acque” per meglio comprendere il suo funzionamento e capire le sue finalità.

Soldatini di piombo
Musei ed esposizioni

Museo dei soldatini di piombo

Considerato il più grande e completo museo di personaggi storici in miniatura del mondo, per il numero di pezzi, per la varietà e la loro qualità. Nasce grazie ad una iniziativa privata di un appassionato collezionista, Álvaro Noguera Giménez

Cortes Valencianas
Enti ed istituzioni valenciane

Cortes Valencianas

L’attività principale della “Cortes Valencianas” è quella di legiferare tramite i propri parlamentari e di gestire le diverse istituzioni che rispondono a questo organismo. Lo Statuto d’Autonomia della Comunità Valenciana ne regola le funzioni e composizione.

metro valencia
Muoversi a Valencia

Metro Valencia – Linee metropolitane

Sono quattro le zone in cui è suddiviso il servizio metro della città di Valencia. La più estesa ABCD che permette il tragitto aeroporto-centro città e viceversa. E la più centrale, zona A, che permette di raggiungere tutti i luoghi di interesse principali della città di Valencia.

All i Pebre - Albufera
Piatti tipici e bevande tipiche

All i Pebre – Metodo culinario tipico

Più che un piatto finito, è un metodo culinario utilizzato per cucinare il pesce in umido, al giorno d’oggi alcuni chef lo utilizzano anche per peculiari tagli di carne. La ricetta più conosciuta elaborata con questo procedimento ha come ingrediente principale l’anguilla.

Giardino botanico - Giardini e parchi
Giardini e parchi

Giardino botanico

Fondato nel 1567 come orto di piante medicinali dell’Università di Valencia. Agli inizi del 1800 si creò il nuovo giardino nell’attuale ubicazione e adattato alle nuove conoscenze scientifiche. La ricerca e la conservazione delle specie rare sono tra le funzioni che possiede ora.