Fontana di Nettuno

La fontana che rappresenta Nettuno si trova nella Plaza Alfonso el Magnanimo all’interno dei giardini “El Parterre”. Quest’opera scultorea di Antonio Ponzanelli, nel 1818 fu portata nei giardini della Glorieta dai giardini di Pontons e installata nel 1860 nella sua posizione attuale.
Fontana di Nettuno - Fontane di Valencia

La fontana di Nettuno si trova nei giardini conosciuti con il nome “El Parterre”, giardini che coincidono con la “Plaza de Alfonso el Magnánimo”. A dominare lo spazio dei giardini sicuramente la statua in bronzo che rappresenta Re Giacomo I, ma in uno dei suoi angoli troviamo la fontana di Nettuno.

La fontana di Nettuno, opera dell’italiano Ponzanelli

La figura centrale della fontana è un’opera marmorea barocca di Giacomo Antonio Ponzanelli del XVIII secolo. Rappresenta il Dio del mare, Nettuno, che tiene in mano il suo tridente, che rappresenta lo scettro che gli è stato dato dai Ciclopi come emblema della loro potenza. Ai suoi piedi c’è un animale mitologico simile a un pesce con una lunga coda.

Questa scultura proviene dall’ormai scomparso giardino privato “Hort de Pontons”, dove si trovava in una nicchia aperta nella parete. Nel 1818 fu installata nei giardini “de la Glorieta” per poi essere spostata verso il 1960 nei giardini “El Parterre”.

Lo stesso scultore, Ponzanelli, realizzò diverse opere scultoree, tra cui il “Tritone” che domina nella fontana installata nei giardini “de la Glorieta”. Curioso ed interessante anche l’articolo dedicato ai giardini “de la Glorieta”, nel quale viene raccontato come sono nati questo primo esempio di giardino pubblico.

Pesce d’aprile in Spagna
Curiosità di Valencia - Lo sapevate che?

In Spagna si festeggia il pesce d’Aprile?

Esistono differenti teorie riguardo le origini della celebrazione del primo di Aprile, la più convincente sembra essere che gli scherzi che accompagnano questa data cominciarono nel XVI secolo in Francia con il Regno di Carlo IX

Oceanografico - Acquario di Valencia
Città delle Arti e delle Scienze

Oceanografico – Acquario di Valencia

Lo zoo marino più grande d’Europa in base ai metri cubi d’acqua, ospita esemplari provenienti da tutti i punti del pianeta. La visita permette un’immersione alle profondità marine per conoscere da vicino gli abitanti delle acque. Inizio dei lavori nel 1998 e inaugurazione nel 2003.

macchina a valencia
Arrivare a Valencia

Strade e autostrade per arrivare in macchina a Valencia

Con una macchina, se si arriva da Nord, cioè dalla Francia, bisogna prendere l’autostrada AP-7 direzione Barcellona, poi seguire per Castellón e successivamente per Valencia. Stesso discorso se si arriva da Sud, vale a dire da Almeria, Murcia, Alicante. Se la provenienza è dal centro Spagna, da Madrid, la superstrada da seguire è la A-3.

Despertà - Evento Las Fallas di Valencia
Eventi Las Fallas

Despertà – La sveglia della festa

L’ultima domenica di febbraio comincia con uno degli eventi della Fallas più rumorosi. Alle sette del mattino, dopo avere omaggiato Santa Barbara, patrona dei pirotecnici, vengono scoppiati una quantità impressionante di petardi lanciandoli con forza a terra.

Giardini Reali
Giardini e parchi

Giardini Reali – Jardines de Viveros

Conosciuti anche come ‘Jardines de los viveros’, giardini dei vivai, i giardini Reali sono una delle attrazioni verdi della città di Valencia, per la loro storia, l’estensione e il disegno che possiedono. Nascono come giardini per il piacere e passatempo del Re arabo del secolo XI

Edificio Orologio - Edificio del Reloj
Monumenti e luoghi di interesse

Edificio dell’orologio – Edificio del Reloj

Inaugurato nel 1916, questo palazzo serviva per migliorare l’aspetto estetico dell’ingresso marittimo alla città. Attualmente è la sede del consiglio d’amministrazione dell’Autorità Portuaria, ospita esposizioni temporanee ed eventi di carattere aziendale e professionale.