Hemisferic – Sala per proiezioni

Elemento architettonico che rappresenta un gigantesco occhio che si ricompone con lo specchiarsi nell'acqua, "l'occhio della scienza", ha funzione di entrata alla cupola della sala cinematografica che possiede uno schermo concavo di 900 m². Inizio dei lavori nel 1995 e inaugurazione nel 1998.
Hemisferic - Sala per proiezioni

L’Hemisferic, nel 1998, è stato il primo edificio ad essere inaugurato del complesso architettonico denominato “Città delle Arti e delle Scienze”, che ricordiamo è stato realizzato all’interno del vecchio letto del fiume Turia.

Disegnato dall’architetto Calatrava, l’Hemisferic è un edificio spettacolare che rappresenta un grande occhio, l’occhio della scienza, della saggezza. Il suo massimo splendore lo possiamo ammirare con lo specchiarsi nell’acqua. Inatti, le vasche che si trovano ai lati permettono di vedere quest’occhio completo in tutta la sua bellezza.

L’Hemisferic, “occhio della saggezza”

Le monumentali palpebre, che si aprano e chiudono grazie a dei pistoni che è possibile intravedere, assieme alla copertura ovoidale lunga oltre 100 metri, hanno la funzione di proteggere e coprire la cupola della sala di proiezione.

Concepito come un progetto educativo, l´Hemisferic conta su eccezionali mezzi audiovisivi che permettono di offrire una combinazione spettacolare di tecnologia, conoscenza e divertimento. L’edificio offre una sala di proiezioni unica nella quale ci si può godere, in uno stesso ambiente e su uno stesso schermo gigante, spettacoli audiovisivi differenti.

Proiezioni d’alta qualità e cornice per diversi eventi

La sua speciale e futurista architettura, come la distribuzione dei suoi spazi, lo trasformano nella cornice idonea per le più diverse manifestazioni ludiche ed imprenditoriali. Rappresentazioni teatrali e musicali, presentazioni di prodotti o convenzioni che proiettano un’immagine di futuro, moderna e di gran qualità estetica.

L’Hemisferic possiede un’altezza di 26 metri e si trova tra il museo delle scienze “Principe Felipe” e il palazzo delle arti “Reina Sofia”. Nel sito web dedicato a questo elemento della Città delle Arti e delle Scienze è possibile rimanere aggiornati riguardo le proiezioni in programma che normalmente durano 45/50 minuti.

Consigli e suggerimenti

Se all’interno della vostra visita al complesso architettonico, volete inserire una proiezione dell’hemisferic, cercate di organizzare le tempistiche di visita delle varie strutture per coordinare gli orari di apertura, chiusura, svolgimento dei laboratori e proiezioni cinematografiche.
Per quest’ultimo motivo vi suggeriamo di mettervi in contatto con noi, con molto piacere possiamo aiutarvi ad ottimizzare il tempo a vostra disposizione durante la permanenza alla città di Valencia. Ricordatevi che se siete un gruppo o una scolaresca avete accesso a diversi sconti riguardo le entrate agl’edifici e alle attività organizzate al loro interno.

Avviamento a Valencia - Aprire attività
Vivere a Valencia

Aprire un’attività, licenze e avviamento a Valencia

Valutare ogni possibilità, studiare le Leggi che regolano il settore di nostro interesse, consultare professionisti, come architetti o commercialisti, per conoscere la situazione attuale del locale su cui abbiamo messo gl’occhi e nel quale ci piacerebbe aprire la nostra attività.

Torres de Quart
Monumenti e luoghi di interesse

Torres de Quart

Queste torri erano una delle quattro “porte maggiori” della città di Valencia. Le funzioni, oltre a quelle di difesa, d’entrata e d’immagine della città, erano anche di magazzino e carcere femminile. L’inizio dei lavori di costruzione risale al 1441 e si diedero per terminate nel 1460.

Palazzo dei congressi - Monumento di Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Palazzo dei congressi

Il centro convegni di Valencia fu inaugurato alla fine degl’anni ’90 e presenta 3 auditori e 9 diverse sale per congressi minori e una sala espositiva. Il palazzo progettato da Norman Foster è stato nominato più volte “Miglior Palazzo del Mondo” per la sua architettura, funzionalità ed equipaggiamento tecnologico.

Casa Blasco Ibáñez
Musei ed esposizioni

Casa Blasco Ibáñez

La casa dello scrittore valenciano è stata convertita in museo e inaugurato nel 1997. Al suo interno possiamo trovare esposti gli oggetti personali, opere letterarie, fotografie, documenti e manoscritti che rivelano la vita del politico-viaggiatore quale era lo scrittore valenciano.