Ágora

L'edificio monumentale di Calatrava, ricoperto di “trencadis” azzurro, è concepito come una grande piazza, da cui il nome, coperta e multifunzionale, dove vengono organizzati eventi di natura differente. Inizio dei lavori nel 2006 e inaugurazione nel 2009.
Ágora - Guida Valencia

Uno degli elementi architettonici più criticato del complesso conosciuto con il nome di Città delle Arti e delle Scienze è sicuramente l’Ágora. Pensato inizialmente come spazio multifunzionale per ospitare eventi di diverso genere si trasformerà nella sede del Forum dell’istituto bancario Caixa.

Un’opera non ancora finalizzata

Un’opera che mai è stata finalizzata, infatti la parte superiore dell’edificio doveva terminare con delle lamine che possedevano la funzione di gestione della luce solare all’interno dello spazio. Queste lamine non sono mai state installate creando nel tempo problemi d’infiltrazioni d’acqua.

Le dispute all’interno dei tribunali tra la Comunità Valenciana e l’architetto Santiago Calatrava, assieme ai problemi strutturali dell’Ágora che compromettevano la sicurezza del pubblico, non hanno permesso negl’ultimi anni l’organizzazione di molti eventi.

L’Ágora e il suo futuro

Tra le parole politiche più ottimiste e con una visione futura della funzionalità di questo gran edificio troviamo: “Si tratta di passare da una politica di grandi eventi ad una politica di contenuti al servizio dell’interesse generale dei cittadini”.

Ricoperto in “trencadís” azzurro l’Ágora presenta una pianta di 5mila metri quadrati ed una altezza di 85 metri. Si trova tra l’oceanografico e il ponte “Assut de l’Or”. Non appena avremmo informazioni ufficiali riguardo la nuova funzionalità di questo edificio completeremo questo articolo.

Maggiori informazioni è possibile consultarle la pagina wikipedia riguardo questo ponte di Calatrava.

Condividi con i tuoi amici:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Lo stadio del Levante calcio – Ciudad de Valencia

Inaugurato nel 1969 con una partita amichevole tra le due squadre della città di Valencia, lo stadio “Ciudad de Valencia” ha una capacità di 26mila spettatori e si trova nel quartiere denominato “Orriols”

Turia - Gran Riada de Valencia
Curiosità di Valencia - Lo sapevate che?

L’inondazione di Valencia, 14 ottobre 1957. Un dramma che ha dato inizio ad una gran trasformazione

Passeggiare, rilassarsi o praticare qualsiasi attività sportiva o artistica dentro i giardini del Turia, sono diventate attività all’ordine del giorno nella città di Valencia, sia per chi in città ci vive sia per chi viene a visitarla, a conoscerla. Il progetto paesaggistico di questi giardini nasce da un dramma accaduto il 14 ottobre 1957, conosciuto come la “gran riada de Valencia”.

Felices Pascuas
Curiosità di Valencia - Lo sapevate che?

Perché “Felices Pascuas”

Molte volte in Spagna, durante le feste natalizie, è facile incontrare delle persone che, per educazione personale o per la propria professione, salutano o augurano buone feste con le parole “Felices pascuas”.
Ma, se è Natale perché utilizzano le parole “Felices pascuas”?

Noche San Juan - Guida Valencia
Eventi da non perdere

Noche de San Juan – Falò di San Giovanni

La “Noche de San Juan”, notte tra 23 e il 24 di giugno, è una festa nella quale si celebra l’arrivo del solstizio d’estate nell’emisfero nord, il cui rito principale è accendere dei falò e saltarne le fiamme. A Valencia si è soliti recarsi a far festa in spiaggia.

Umbracle - Terrazza espositiva
Città delle Arti e delle Scienze

Umbracle – Terrazza espositiva

Questo elemento architettonico della città delle Arti e delle Scienze di Valencia è nello stesso tempo parcheggio coperto, galleria d’arte all’aperto, giardino botanico e punto di vista panoramico dell’intero complesso architettonico. Inizio dei lavori nel 1997 e inaugurazione nel 2000.