Ágora

L'edificio monumentale di Calatrava, ricoperto di “trencadis” azzurro, è concepito come una grande piazza, da cui il nome, coperta e multifunzionale, dove vengono organizzati eventi di natura differente. Inizio dei lavori nel 2006 e inaugurazione nel 2009.
Ágora - Guida Valencia

Uno degli elementi architettonici più criticato del complesso conosciuto con il nome di Città delle Arti e delle Scienze è sicuramente l’Ágora. Pensato inizialmente come spazio multifunzionale per ospitare eventi di diverso genere si trasformerà nella sede del Forum dell’istituto bancario Caixa.

Un’opera non ancora finalizzata

Un’opera che mai è stata finalizzata, infatti la parte superiore dell’edificio doveva terminare con delle lamine che possedevano la funzione di gestione della luce solare all’interno dello spazio. Queste lamine non sono mai state installate creando nel tempo problemi d’infiltrazioni d’acqua.

Le dispute all’interno dei tribunali tra la Comunità Valenciana e l’architetto Santiago Calatrava, assieme ai problemi strutturali dell’Ágora che compromettevano la sicurezza del pubblico, non hanno permesso negl’ultimi anni l’organizzazione di molti eventi.

L’Ágora e il suo futuro

Tra le parole politiche più ottimiste e con una visione futura della funzionalità di questo gran edificio troviamo: “Si tratta di passare da una politica di grandi eventi ad una politica di contenuti al servizio dell’interesse generale dei cittadini”.

Ricoperto in “trencadís” azzurro l’Ágora presenta una pianta di 5mila metri quadrati ed una altezza di 85 metri. Si trova tra l’oceanografico e il ponte “Assut de l’Or”. Non appena avremmo informazioni ufficiali riguardo la nuova funzionalità di questo edificio completeremo questo articolo.

Maggiori informazioni è possibile consultarle la pagina wikipedia riguardo questo ponte di Calatrava.

Horchata de Chufa de Valencia
Piatti tipici e bevande tipiche

Horchata de Chufa – Bevanda tipica valenciana

Ad Alboraia, comune che si trova a pochi km da Valencia, viene coltivata la chufa, un tubero dal quale si parte per l’elaborazione della famosa bevanda Horchata, da non confondere con la orzata. Sono molte le sue caratteristiche organolettiche e i suoi benefici.

Museo di Scienze Naturali
Musei ed esposizioni

Museo di Scienze Naturali

Questo museo si trova all’interno dei giardini “de los viveros” ed è interessante per conoscere l’evoluzione dei paesaggi e degli ecosistemi durante la storia evolutiva del territorio valenciano. É possibile visitare la collezione paleontologica che possiede importanza a livello europeo.

Mercato di Colón
Monumenti e luoghi di interesse

Mercato di Colón

Il mercato di Colón nasce come punto d’incontro tra la domanda e offerta ortofrutticola, attualmente si presenta come area ricreativa, culturale e ristorativa. È uno degli edifici pubblici di Valencia più rappresentativi dell’espansione della città nei primi anni del XX secolo.

Hemisferic - Sala per proiezioni
Città delle Arti e delle Scienze

Hemisferic – Sala per proiezioni

Elemento architettonico che rappresenta un gigantesco occhio che si ricompone con lo specchiarsi nell’acqua, “l’occhio della scienza”, ha funzione di entrata alla cupola della sala cinematografica che possiede uno schermo concavo di 900 m². Inizio dei lavori nel 1995 e inaugurazione nel 1998.

Viaggiare sicuri a Valencia
Notizie

Viaggiare sicuri a Valencia

Si comincia ad intravedere uno spiraglio di luce, inizia l’estate e la voglia di muoversi è alta. Ma, viaggiare sicuri

Origine della mascletà
Las Fallas di Valencia

L’origine della mascletà – Lo spettacolo pirotecnico per antonomasia

La mascletà è uno spettacolo pirotecnico fondamentalmente diurno e principalmente terrestre. Consiste in una sequenza di esplosioni controllata e programmata. Suddiviso in diverse fasi che possiedono ritmo e potenza crescente fino ad arrivare al gran finale, un’apoteosi di rumore e fumo che inebria i presenti e che appartiene alla cultura pirotecnica di ogni valenciano.