Mascletà – Pirotecnia valenciana

La Mascletà è senza dubbio uno degli atti della festa Las Fallas più attesi e seguiti consiste in una successione di esplosioni controllate di fuochi d’artificio con il fine di creare un ritmo che va aumentando con il trascorrere del tempo.
Mascletà - Pirotecnia Valencia

La Mascletà consiste in una successione di esplosioni controllate di petardi e fuochi, con il fine di creare una cadenza, un ritmo, che va aumentando con il trascorrere del tempo. I petardi, “masclet”, collegati da un sistema di corde, scoppiano a terra e il rumore è assordante. Al termine della mascletà, l’area in cui viene sparata rimane inondata da un odore di polvere da sparo e fumo che tanto ubriaca e piace ai valenciani.

Gran rumore e adrenalina caratterizzano la mascletà

Per antonomasia la mascletà principale è quella che viene sparata durante tutti i giorni dell’ultimo periodo della festa valenciana las Fallas, dalla giornata iniziale caraterrizata dalla “Crida”, che è sempre l’ultima domenica del mese di febbraio, alla giornata finale caraterrizata dalla “Cremà” il giono 19 marzo.

La mascletà è uno spettacolo pirotecnico dove rumore e fumo sono i due gran protagonisti principali del piacere valenciano. Le mascletà più conosciute sono quelle sparate in Plaza Ayuntamento durante i giorni del mese di marzo e che accompagnano al termine l’anno fallero. Per questa tipologia di sparo, la piazza della città di Valencia viene definita la cattedrale della polvere da sparo, la “catedral de la polvora”.

Possiamo “ascoltare” la mascletà anche al termine di un qualsiasi atto festivo o esibizione organizzata durante tutto il resto dell’anno. Si consiglia il curioso articolo che descrive le origini della mascletà per capire veramente il perché si spara in questa maniera.

Tutti i giorni della festa alle ore 14, dal 1 marzo al 19 marzo, in Plaza Ayuntamiento di Valencia ha luogo questo spettacolo terrestre, non aereo, che possiede la funzione principale di “far rumore e di purificare la zona dagli spiriti maligni”. Dal balcone principale del palazzo del Comune, danno inizio e assistono lo spettacolo la “fallera mayor” e la “fallera mayor infantil” con le relative corti d’onore (ricordiamo che le due figure femminili assieme alle loro corti d’Onore rappresentano la festa nel mondo), alcuni invitati e mezzi di comunicazione.

Uno degli atti più aspettati e seguiti di tutta la festa

La moltitudine di persone presenti è impressionante, ci si ritrova a pochi minuti dall’inizio dello spettacolo che è impossibile muoversi o cambiare di posto, la si vive con tanta passione ed illusione che non ci si può perdere un momento del genere se si è nelle vicinanze della piazza.

Leggete l’articolo che riporta alcuni consigli utili per come muoversi a Valencia durante la festa Las Fallas ed evitare l’agglomerazione di persone.

Per meglio comprendere in che cosa consiste questo evento, si consiglia la visione del video della mascletà diurna sotto riportato:

Anche Piero Viajero è appassionato di pirotecnia e anche lui racconta e assiste a questo spettacolo pirotecnico e rimane entusiasta ed incredulo di ciò che ha visto/vissuto. Cercate il fumetto dove viene raccontato il suo viaggio a Valencia durante Las Fallas.

Statua di Rey Jaime I - Monumento di Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Statua di Rey Jaime I

La statua rappresenta la figura di Re Giacomo I d’Aragona, e la troviamo in “Plaza Alfonso el Magnánimo”. Questa rappresentazione fu inaugurata nel luglio 1890. La statua equestre fu scolpita nel legno e in seguito bagnata nel bronzo. Si utilizzarono 15 tonnellate di metallo.

Mappa di Valencia
Consigli pratici

Mappa di Valencia e cartine utili

Valencia è una città nella quale ci si muove bene con i mezzi pubblici, a piedi ed in bicicletta. Per meglio conoscere la città si consiglia di procurarsi la mappa di Valencia per capire come meglio spostarsi ed in quale direzione.

Rototom Sunsplash
Eventi da non perdere

Rototom Sunsplash – Raduno reggae internazionale

Il raduno reggae internazionale “Rototom Sunsplash” è nato nei primi anni novanta nel Nord d’Italia. Nell’anno 2010 il festival si sposta a Benicassim in Spagna dove attira migliaia di persone e continua a crescere ad ogni edizione. Si svolge nel mese di Agosto.

Palazzo Arti Reina Sofia - Guida Valencia
Città delle Arti e delle Scienze

Palazzo Arti – Reina Sofia

L’edificio ospita quattro sale per differenti spettacoli di opera, musica, ballo e teatro, oltre che installazioni per insegnamento di attività relazionate con il campo artistico, teatrale, musicale e culturale. Inizio dei lavori nel 1995 e inaugurazione nel 2005, prima opera nel 2006.

Horchata de Chufa de Valencia
Piatti tipici e bevande tipiche

Horchata de Chufa – Bevanda tipica valenciana

Ad Alboraia, comune che si trova a pochi km da Valencia, viene coltivata la chufa, un tubero dal quale si parte per l’elaborazione della famosa bevanda Horchata, da non confondere con la orzata. Sono molte le sue caratteristiche organolettiche e i suoi benefici.

Spazi e aree verdi
Cultura e Turismo di Valencia

Gli spazi e aree verdi non mancano nella città di Valencia

Passeggiare nei giardini, giocare con i bimbi nei parchi, rilassarsi sdraiati nel verde, eseguire attività sportive o leggere un libro in mezzo alla natura, sono diverse le attività che la città permette di fare grazie ai suoi molti spazi verdi.