Festa nazionale spagnola – 12 ottobre

Durante questa giornata si ricorda la scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo, “Cólon”. Evento storico che ha influenzato la società spagnola e quella americana, a livello linguistico, economico, alimentare e culturale.
Festa nazionale spagnola

Il 12 ottobre in tutta Spagna, si celebra la “Festa Nazionale Spagnola”. È il giorno dedicato alla commemorazione della scoperta d’America, che fu per Spagna, e per tutta Europa, un evento di grande portata economica, oltre che linguistica e culturale.

Storia di come si è arrivati alla nomenclatura “Festa Nazionale Spagnola”

La terminologia che accompagna il nome della festa ha cambiato diverse volte durante il corso del tempo:

– da “Día de la Raza” a “Dia de la hispanidad”

Nel 1926 un sacerdote spagnolo propose il termine “hispanidad” per sostituirlo a “raza”, utilizzato sino ad allora in tutte le commemorazioni del 12 ottobre. Nel 1931, Ramiro de Maetzu, giornalista e ambasciatore di Spagna in Argentina tra il 1928 e il 1929, inaugurò la rivista “Acciòn Espanola” con un articolo intitolato “La Hispanidad”, nel quale si leggeva che il giorno 12 ottobre era stato definito per errore “Dia de la Raza” e che doveva chiamarsi “Dìa de la Hispanidad”. Questa proposta nell’articolo veniva spiegato seguendo un principio logico di associazione di significati; veniva riportato l’esempio della parola “cristianità” che caratterizza i popoli di fede cristiana, perché non deve esistere una parola che caratterizzi le popolazioni ispaniche, la lingua e la cultura ispanica?

L’ambasciatore cercò di divulgare questo concetto fino ad arrivare alla pubblicazione di un libro intitolato “Defensa de la Hispanidad” nel 1934.

Nello stesso anno, 1934, L’Arcivescovo di Toledo (Argentina) pronunciò un importante discorso: “Apologia de la Hispanidad” e diventò anch’egli sostenitore dell’idea di Hispanidad difesa da Ramiro de Maetzu.
Il 12 ottobre del 1935 si celebrò, per la prima volta a Madrid, il “Dìa de la Hispanidad”.

Nel 1943 la celebrazione ufficiale del “Dìa de la Hispanidad” fu oggetto di particolare interesse, poiché coincise con la riapertura a Madrid della Città Universitaria, distrutta durante la guerra. Nonostante le vicende storiche e culturali che lo hanno rappresentato, il “Dìa de la Hispanidad” venne ammesso legalmente in Spagna solo nel 1958, quando la Presidenza del Governo stabilì che “Data l’enorme importanza che il 12 ottobre ricopre per Spagna e per le popolazioni dell’America Ispanica, questo giorno viene riconosciuto come Festa Nazionale con il nome di “Dìa de la Hispanidad”.

– da “Dia de la hispanidad” a “Festa Nazionale Spagnola”

Nel 1987, la Legge che regola le festività venne cambiata, si stabilì il 12 ottobre come ricorrenza della scoperta dell’America e “Festa Nazionale di Spagna”, senza riferimento alcuno alla Hispanidad. Praticamente il vocabolo “Hispanidad” è caduto in disuso perché associato per molto tempo ad un concetto di “razza”.

Come si svolge la festa?

La celebrazione prevede tradizionalmente una parata militare alla quale partecipano il Re e la famiglia reale, il presidente del governo e altri alti rappresentanti di tutti i poteri dello Stato compresi quelli delle Comunità autonome.

Immacolata Concezione – 8 dicembre

Dogma del Cattolicesimo, che consiste nel credere che Maria, Madre di Gesù, a differenza di tutti gl’altri esseri umani, non fu raggiunta dal peccato originale; dal suo primo istante di vita fu libera dal peccato. In Spagna è festa nazionale da differenti anni.

Museo Storico Militare di Valencia
Musei ed esposizioni

Museo Storico Militare

Il museo storico militare di Valencia ci presenta la storia dell’esercito spagnolo grazie a diverse sale disposte su due piani. Possiamo conoscere le armi utilizzate durante la Guerra Civile e fabbricate a Valencia, oggetti vari, bandiere , uniformi e documenti storici.

La Paella - Storia e curiosità
Curiosità di Valencia - Lo sapevate che?

La Paella – La sua storia e altre curiosità

La “paella”, piatto tipico di Valencia, è diventata nel corso del tempo un punto di riferimento della gastronomia spagnola. Ma vediamo qual è la sua storia, le sue caratteristiche e la tradizione che si tramanda da moltissimi anni da padre a figli.

Arsenale - Real Atarazanas
Monumenti e luoghi di interesse

Arsenale, Real Atarazanas

Edificio che sembra derivare da cantieri navali e arsenali romani. Risale ai primi anni del 1300 con influenza araba visto che anche loro, durante il loro regno, possedevano un arsenale navale. Attualmente è sede del museo marittimo e possiede sale per esposizioni temporanee.

Soldatini di piombo
Musei ed esposizioni

Museo dei soldatini di piombo

Considerato il più grande e completo museo di personaggi storici in miniatura del mondo, per il numero di pezzi, per la varietà e la loro qualità. Nasce grazie ad una iniziativa privata di un appassionato collezionista, Álvaro Noguera Giménez

Hemisferic - Sala per proiezioni
Città delle Arti e delle Scienze

Hemisferic – Sala per proiezioni

Elemento architettonico che rappresenta un gigantesco occhio che si ricompone con lo specchiarsi nell’acqua, “l’occhio della scienza”, ha funzione di entrata alla cupola della sala cinematografica che possiede uno schermo concavo di 900 m². Inizio dei lavori nel 1995 e inaugurazione nel 1998.