Miglior mezzo per muoversi a Valencia

Valencia è una città dalle dimensioni abbastanza ridotte e dalle caratteristiche territoriali favorevoli per spostarsi principalmente a piedi od in bicicletta, ma non mancano i mezzi pubblici a garantire uno spostamento più rapido e riparato.
Muoversi a Valencia

Una delle tematiche che fa nascere dei dubbi quando decidiamo di viaggiare e vogliamo visitare una città è quella legata ai mezzi di trasporto e al servizio di mobilità offerto dalla stessa metropoli. Muoversi a Valencia non è complicato e sta migliorando sempre più il servizio pubblico e la rete dei trasporti che ci permette di raggiungere diversi punti della città in poco tempo.

Muoversi a Valencia utilizzando i mezzi pubblici

La città di Valencia invita a percorre le sue vie, piazze e giardini a piedi o in bicicletta e per far questo offre moltissimi km di pista ciclabile, ha reso diverse vaste aree pedonabili e scommette su una città sempre più verde. Non per questo la comunicazione con la metro, l’autobus e il tram sono inferiori in quanto a efficienza.

Vi consigliamo di scriverci per conoscere il nostro parere riguardo le vostre necessità di mobilità, sapremo suggerirvi qual è il mezzo di trasporto, e relativo abbonamento, che più si addice alle vostre esigenze. Sapremo anche consigliarvi come risparmiare dei soldini e ottimizzare i costi oltre che al tempo impiegato per i diversi movimenti.

Muoversi in autobus per le vie di Valencia

Uno dei mezzi pubblici più utilizzati per spostarsi a Valencia è sicuramente l’autobus e lo utilizziamo per raggiungere diverse zone della città. Non scartate l’ipotesi del bus a favore della metro perché alcuni luoghi d’interesse turistico culturale non sono collegati dalla rete metropolitana. Ad esempio, ancora non è attiva la linea che permetterà di raggiungere la Città delle Arti e delle Scienze dal centro in metro, così come non è possibile raggiungere il Parco Naturale dell’’Albufera. Quindi, muoversi a Valencia è consigliato l’utilizzando delle diverse tipologie di mezzi pubblici.

Autobus a Valencia, costi e abbonamenti

Il singolo biglietto, che vale per un solo viaggio, costa 1,50€ comprandolo direttamente nel mezzo e 0,85 € se si accede al servizio con uno dei diversi possibili abbonamenti. Vi può sembrare poco il risparmio, ma se lo utilizziamo una decina di volte durante la propria permanenza, ecco che un mezzo pranzo lo abbiamo già ripagato. Lasciamo all’articolo intitolato “Trasporto pubblico EMT – Autobus a Valencia” la descrizione dei diversi abbonamenti.

Importante e vale anche per la metro

Gli abbonamenti studiati per l’utilizzo dei mezzi pubblici e per muoversi a Valencia più facilmente, danno la possibilità di cambiare di mezzo dentro i primi 60 minuti dall’obliterazione, cosa che non è permessa con l’acquisto di un semplice biglietto.
Per risparmiare qualcosina, se viaggiate con dei bimbi, ricordatevi che, sotto i 6 anni il bambino non paga negli autobus e sotto i 10 non paga nella metro.

Spostarsi in metro a Valencia

La rete metropolitana di Valencia è divisa in 4 zone e corrispondono a 4 fasce di prezzo, in base a dove si trova la stazione di partenza e quella di arrivo.
Di vostro interesse sicuramente l’articolo “Dall’aeroporto di Valencia al centro e viceversa” dove spieghiamo le modalità per muoversi dall’aeroporto con direzione centro, che è la tratta che tutti noi dobbiamo percorrere quando arriviamo a Valencia.

Metro a Valencia, costi e abbonamenti

Questo il costo del singolo biglietto che permette un solo viaggio 1,50€ per una zona; 2,10 € per due; 2,80 € per tre; 3,90 € per quattro zone.
Nell’articolo “Metro Valencia – Linee metropolitane” riportiamo in dettaglio i diversi titoli da viaggio disponibili e modalità per risparmiare. Non è possibile scrivere tutte le casistiche possibili riguardo il numero di componenti di un gruppo o di una famiglia e loro caratteristiche, per questo vi chiediamo di scriverci, sapremo dirvi quale titolo vi permette di risparmiare mantenendo alta la vostra soddisfazione per rispondere alle vostre necessità.

Muoversi a Valencia con il tram

Parte della rete sotterranea dedicata alla metro, in alcuni punti della città, si trasforma in tram e i diversi vagoni cominciano a correre in superficie. Altre linee, come quelle che partono dalla zona che si trova nelle vicinanze delle Torri del Serrano, arrivano a destinazione senza occupare i binari sotterranei.
Ad esempio, per raggiungere la zona marittima, passando per l’università oppure dirigendosi verso i padiglioni della fiera di Valencia. Parliamo delle linee del tram, L4, L6, L8. Entrate nell’articolo “Metro Valencia” per visualizzare la mappa della rete.

Spostarsi a piedi, in bicicletta o monopattino

Il territorio pianeggiante di Valencia, la sua temperatura favorevole nel corso di quasi tutto l’anno e l’essere una città dalle dimensioni ridotte e dalle grandi aree verdi, sono tutti fattori che alimentano l’utilizzo di mezzi, come la bicicletta o il monopattino, oltre che sostenere le gran passeggiate e camminate tra le vie della città.

Il centro storico, praticamente, lo si può visitare tutto a piedi. La bicicletta la si può affittare e grazie ai moltissimi km di pista ciclabile presenti, è possibile muoversi a Valencia in qualsiasi direzione ed arrivare in qualsiasi zona. Nell’articolo “mappa delle piste ciclabili” potrete trovare diversi collegamenti utili per organizzare il vostro tour in bici e una mappa della rete ciclabile è possibile consultarla tramite questo link.

Muoversi a Valencia in taxi

A parte il proprio mezzo, se siamo arrivati a Valencia con l’auto o moto, il taxi è ancora una gran alternativa. Non eccessivamente costosa e sicuramente comoda perché possiamo andare dal punto A al punto B utilizzando il servizio dei più di 3mila taxi presenti a Valencia. Abbiamo dedicato un articolo intero al “Servizio taxi a Valencia”, dove spieghiamo il suo funzionamento, e un altro per descrivere i servizi offerti da una gran famiglia che adopera nel settore. Vi consigliamo di chiamare o scrivere un WhatsApp a questi ragazzi soprattutto sulle tratte come aeroporto-centro e viceversa oppure porto-centro e viceversa.

Concludiamo lasciandovi un articolo che risponde alla classica domanda che sempre ci poniamo quando viaggiamo “Conviene acquistare e utilizzare la Valencia Tourist Card?” e per svelarvi quale sia il miglior mezzo per muoversi a Valencia vi diciamo che è “quello che meglio soddisfa le vostre esigenze e aspettative”. Come sceglierlo? Fatevi consigliare, scriveteci.

Bus Turistico Valencia
Muoversi a Valencia

Tour per Valencia con il bus turistico

Il Bus turistico di Valencia offre la possibilità di vedere e conoscere la città stando comodi. Biglietti che durano 24 o 48 ore, che possiamo utilizzare per spostarci tra i vari monumenti e luoghi di interesse di Valencia e arrivare nella zona marittima per visitare la marina di Valencia.

Edificio delle poste - Monumento di Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Edificio delle poste – Correo

L’inizio della costruzione dell’edificio delle poste, Palacio de correos y telégrafos, è datato 1915 e la fine dei lavori risale al 1922. L’architetto s’ispirò al palazzo del Comune, affinché le linee fossero armoniose tra i due edifici monumentali presenti nella medesima piazza.

Curiosità delle Fallas
Conoscere Las Fallas

Curiosità delle Fallas

Le curiosità delle Fallas sono molte ed interessanti e ci permettono di capire quanto è grande questa festa e perché viene considerata un motore economico per la città di Valencia.

Patrimonio Culturale immateriale
Las Fallas di Valencia

Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità: Las Fallas

Nel 2016 la festa Las Fallas di Valencia ha ottenuto, da parte dell’Unesco, la dicitura di Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità grazie a diversi elementi che la contraddistinguono e che sono tramandati da secoli e che coinvolgono migliaia di persone.

Emblema di Valencia
Simboli di Valencia

Emblema di Valencia

Per ripagare la lealtà e l’aiuto ricevuto da Valencia nella guerra denominata “dei due Pietri”, inizi del XIV, Pietro IV “il Cerimonioso” diede alla città di Valencia il diritto di fregiarsi della corona reale e dei colori dell’impero aragonese.

Giardini Ayora
Giardini e parchi

Giardini Ayora e Palazzo

L’area possiede una superficie poco inferiore ai 50 mila metri quadrati e l’insieme costituisce una delle migliori dimostrazioni di quello che potremmo denominare residenza locale o villa di passatempo. Il giardino offre grandi contrasti: unisce il passato col presente, aree tranquille con altre di giochi e divertimento.