È possibile arrivare con la nave? Crociere a Valencia altrimenti Barcellona

Il porto di Valencia non ha collegamenti diretti con l'Italia per quanto riguarda il traffico passeggeri, ma solo per le isole Baleari (Ibiza, Mallorca, Minorca, Formentera) e per il Marocco. Con una navigazione della durata di circa 18-20 ore si può raggiungere il porto di Barcellona da Genova, Savona, Civitavecchia e Porto Torres. Oppure arrivare tramite delle crociere organizzate.
Crociere a Valencia

Viaggiare via mare e arrivare in Spagna è possibile e alle volte, dipendendo dalle necessità, veramente pratico e utile. Con crociere a Valencia altrimenti Barcellona, perché il porto di Valencia riceve, per ora, solo navi mercantili e navi da crociera, non permette attraccare navi che danno servizio di trasporto passeggeri.

Per coloro che arriveranno con crociere a Valencia consigliamo la lettura di due articoli che abbiamo dedicato all’argomento. Uno intitolato “Consigli per quando si arriva a Valencia in crociera” dove principalmente suggeriamo come muoversi una volta arrivati al terminal passeggeri del porto di Valencia. L’altro articolo intitolato “Cosa vedere se si arriva a Valencia con la nave da crociera” dove proponiamo che cosa non perdere di Valencia visto il poco tempo a disposizione.

Crociere a Valencia, altrimenti Barcellona

Con partenze a giorni alterni durante gran parte dell’anno e diarie nei mesi estivi, dai porti di Genova, Savona, Civitavecchia e da Porto Torres sono disponibili dei traghetti grandi e confortevoli, delle vere e proprie navi che permettono di portare con sé anche la propria auto o mezzo di trasporto.

Con una navigazione della durata di circa 18-20 ore si può raggiungere il porto di Barcellona e di lì con un bus o un treno in circa 3-4 ore si arriva a Valencia. Il porto di Valencia, infatti, non ha collegamenti diretti per l’Italia per il trasporto di passeggeri. Diverso è il caso del trasporto merci, per il quale ci si può informare presso la pagina web ufficiale del porto di Valencia.

Arrivare a Valencia via mare.

Le principali compagnie navali che offrono il servizio del trasporto passeggeri sono “Grandi Navi Veloci” dal porto di Genova e “Grimaldi Lines” dai porti di Civitavecchia, Savona e Porto Torres.

Nei siti web ufficiali delle due compagnie navali è possibile verificare la disponibilità ed i prezzi, oltre ad eventuali promozioni. Il costo del viaggio varia in base alla sistemazione che si sceglie, oltre che dal periodo in cui si usufruisce del servizio.

Altrimenti un altro sito web valido, che permette confrontare i tragitti e relativi prezzi, tra le varie compagnie navali, è il portale DirectFerries.

Il nostro consiglio è quello di prenotare, viste le ore di viaggio, la cabina piuttosto che la poltrona, perché poter dormire comodamente e usufruire della doccia ci porta ad una condizione psico-fisica migliore per affrontare il dopo viaggio, soprattutto se dobbiamo metterci alla guida del nostro mezzo.

Da Barcellona in direzione Valencia

Se invece vogliamo arrivare a Valencia in treno o in autobus dobbiamo tener di riferimento il sito web della stazione dei treni “Barcellona-Sants” e quello di “Barcellona norte” per quanto riguarda il sito web della stazione degli autobus.

Sono facilmente raggiungibili dal terminal traghetti, con la metro o con un semplice taxi, sono vicine e ci si arriva in 10 minuti. Nel caso contrario, cioè vi trovate a Barcellona con la vostra auto, appena usciti dal porto troverete l’imbocco della tangenziale (ronda litoral) che si collega con l’autostrada AP-7 diretta a Valencia. Le due città distano tra loro solo 350 km.

Quindi che dire di più, partendo alla sera dall’Italia, passando la notte con la luna che si rispecchia nel mare e al risveglio, dopo una buona doccia e una buona colazione, ritrovarsi appena dopo pranzo nella piena movida spagnola, sembra proprio un bel viaggio.

Vi ricordiamo di leggere gli articoli prima citati nel caso arriviate con crociere a Valencia e di dare una letta a quello intitolato “Strade e autostrade per arrivare in macchina a Valencia” nel caso vi spostiate da Barcellona con il vostro mezzo.

Giardini Ayora
Giardini e parchi

Giardini Ayora e Palazzo

L’area possiede una superficie poco inferiore ai 50 mila metri quadrati e l’insieme costituisce una delle migliori dimostrazioni di quello che potremmo denominare residenza locale o villa di passatempo. Il giardino offre grandi contrasti: unisce il passato col presente, aree tranquille con altre di giochi e divertimento.

Curiosità delle Fallas
Conoscere Las Fallas

Curiosità delle Fallas

Le curiosità delle Fallas sono molte ed interessanti e ci permettono di capire quanto è grande questa festa e perché viene considerata un motore economico per la città di Valencia.

Investimento immobiliare a Valencia
Vivere a Valencia

Investimento immobiliare a Valencia

Valutare ogni possibilità, studiare le Leggi che regolano il settore di nostro interesse, consultare professionisti, come architetti o commercialisti, per conoscere la situazione attuale del locale su cui abbiamo messo gl’occhi e nel quale ci piacerebbe aprire la nostra attività.

Fontana plaza Virgen
Fontane di Valencia

La fontana del fiume Turia

Una delle fontane più conosciute di Valencia è sicuramente la “Fuente del Túria”, la “Fuente del Tribunal de las Aguas”, sia per il significato simbolico che possiede sia per essere situata in una delle piazze di maggior affluenza come la “Plaza de la Virgen”.

Cabalgata del ninot
Eventi Las Fallas

Cabalgata del ninot

La cabalgata del ninot è una sfilata di alcune commissioni che partecipano al concorso che premia la figura più simpatica, umoristica o satirica di tutte quelle che si presentano.

Festa nazionale spagnola
Feste nazionali

Festa nazionale spagnola – 12 ottobre

Durante questa giornata si ricorda la scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo, “Cólon”. Evento storico che ha influenzato la società spagnola e quella americana, a livello linguistico, economico, alimentare e culturale.