Come mi muovo dalla stazione autobus di Valencia?

Se avete deciso di arrivare a Valencia in autobus, da qualsiasi città spagnola o europea, arriverete alla stazione centrale degli autobus che si trova a nord-ovest del centro storico della città.
stazione autobus di Valencia

Se avete deciso di arrivare a Valencia in autobus, da qualsiasi città spagnola o europea, arriverete alla stazione centrale degli autobus di Valencia che si trova a nord-ovest del centro storico della città. Al suo interno lavorano decine di agenzie per il trasporto nazionale ed europeo. Uno dei lavori di ristrutturazione che ha in progetto il Comune di Valencia nei prossimi anni è prorio la stazione degli autobus.

Stazione autobus di Valencia

La stazione si trova nelle vicinanze del centro, circa 15 minuti a piedi, ed è ben collegata con il resto della città. Uscendo dalla stazione, a 50 m sulla destra, troviamo la fermata della metro chiamata “Turia” che appartiene alla linea gialla numero 1.
Di fronte all’uscita troviamo le linee autobus 79 e 80 che percorrono la “circolare” e le “Gran vias”, la scelta della linea dipende dalla direzione in cui dovete andare. Se invece volete andare in centro con il servizio autobus vi conviene spostarvi, verso destra dall’uscita, per trovare le fermate degl’autobus numero 60, 62 e 64 che portano direttamente in centro. Consigliamo di leggere l’articolo “Trasporto pubblico EMT – Autobus a Valencia” per comprendere il funzionamento del servizio pubblico degl’autobus.

Maggiori compagnie all’interno della stazione

Le principali agenzie che lavorano all’interno della stazione degli autobus di Valencia e che assicurano i collegamenti con le grandi città spagnole ed europee sono Avanza Bus, Alsa e Eurolines. Per avere una lista completa delle compagnie facenti scalo a Valencia clicca qui.
Molte delle principali compagnie non hanno le pagine web in italiano, alcune si possono trovare in inglese, e se non si potesse consultare internet il consiglio è dirigersi direttamente alla stazione. Ci sono autobus che arrivano e partono ogni ora da e per le principali località della Spagna.

La stazione autobus di Valencia si trova nel quartiere conosciuto con il nome di Campanar in Avenida de Menéndez Pidal, 11 – 46009. Il numero di telefono è 963 466 266

Condividi con i tuoi amici:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Palazzo della Musica di Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Palazzo della Musica

Il palazzo è uno degli edifici emblematici della Valencia moderna, ed è uno dei principali auditori di Spagna. Inaugurato nell’Aprile del 1987 propone due grandi sale da concerto: una dedicata alla musica sinfonica e una dedicata alla musica da camera.

Campanile della Cattedrale di Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Campanile della Cattedrale – El Miguelete

La costruzione del campanile della Cattedrale cominciò nel 1381 e terminò nel 1429. È una torre di stile gotico, è alta 51 metri senza la terrazza. Ha la forma di un prisma ottagonale e al suo interno troviamo una scala composta da 207 gradini.

Edificio delle poste - Monumento di Valencia
Monumenti e luoghi di interesse

Edificio delle poste – Correo

L’inizio della costruzione dell’edificio delle poste, Palacio de correos y telégrafos, è datato 1915 e la fine dei lavori risale al 1922. L’architetto s’ispirò al palazzo del Comune, affinché le linee fossero armoniose tra i due edifici monumentali presenti nella medesima piazza.

Casa Vestuario - Tribunal de las Aguas
Monumenti e luoghi di interesse

Casa Vestuario – Tribunal de las Aguas

La Casa Vestuario si trova di fronte alla porta “degli Apostoli” della Cattedrale di Valencia e funge da sede per il Tribunal de Las Aguas, come luogo di riunioni e preparazione per i magistrati dello storico Tribunale, che si svolge ogni giovedì alle ore 12.

Palazzo della Generalidad
Monumenti e luoghi di interesse

Palazzo della Generalidad

Sede del Governo della Comunità Valenciana dal 1982. Comincia la sua costruzione nei primi anni del 1400 e termina quasi quattro secoli più tardi con la conclusione della seconda torre. Da qualche anno è possibile visitare il suo interno gratuitamente.