Bibita storica di Valencia: Agua de Valencia

Agua de Valencia - Bevanda popolare

Uno degli errori più simpatici, fatto dai turisti a Valencia, avviene quando si parla di "Agua de Valencia". Non si parla dell'acqua potabile della città valenciana, ma bensì di un cocktail composto da "succo d'arancia, vino frizzante, gin, vodka e zucchero".

Origini e ricetta dell"Agua de Valencia"

Storia del cocktail "Agua de Valencia"

Uno dei locali storici di Valencia, per quanto concerne la cultura artistica e sociale nel periodo storico denominato "transizione democratica", fu il "Café Madrid" gestito da Constante Gil (pittore) per più di 50 anni.

Si racconta che nel 1959 clienti abituali del locale, dei viaggiatori baschi, stanchi di bere il loro solito vino frizzante (in spagnolo "cava") che giocosamente chiamavano "Agua de Bilbao", chiesero un suggerimento al titolare, in questo caso Constante Gil, per bere qualcosa di diverso.

Il barista offrì loro un mix di succo d'arancia, vino frizzante, gin, vodka e zucchero chiamandolo ironicamente "Agua de Valencia".

Un cocktail che diventò in poco tempo molto popolare a Valencia e nelle zone limitrofi; è solito servirlo in una caraffa per poterlo dividere in compagnia.

Ricetta storica:

  • -Mezzo litro di succo d'arancia (logicamente meglio se la spremuta è di arance valenciane)
  • -Mezzo litro di vino frizzante (in Spagna il "cava", in Italia il "prosecco")
  • -60 ml di Gin
  • -60 ml di Vodka
  • -Zucchero

Nota: La qualita delle arance e dei liquori fa cambiare notevolmente la qualità del risultato.

Preparazione:

Versare il succo d'arancia in una caraffa e aggiungere le quantità di gin e vodka; proseguiamo aggiungendo tre cucchiai di zucchero e mescolando il tutto.

Aggiungiamo il vino frizzante e mescoliamo un'altra volta in maniera molto lenta per non perdere il "frizzante" del vino.

Terminiamo il cocktail aggiungendo cubetti di ghiaccio e fettine d'arancia.

Siamo pronti per servirlo nei bicchieri dei vari commensali.

Consigli:

Purtroppo, in molti locali valenciani la popolare bibita viene preparata con ingredienti differenti dalla ricetta originaria, fattore che altera il cocktail nel suo equilibrio tradizionale e storico.

Ad esempio molti utilizzano liquori, come ad esempio il contreau, che aromatizzati all'arancio rovinano la bevanda, togliendo le qualità aromatiche che la spremuta d'arancio possiede. Altro problema che incide molto nella qualità del risultato è l'utilizzo di succo d'arancia sostituendo una sana spremuta.

Un piccolo consiglio è quello di chiedere al cameriere o al barista che ingredienti utilizza per preparare l'Agua de Valencia, prima di ordinarla.