Cabanyal Íntim - Valencia

Il Festival Cabanyal Íntim

Valencia, come tutte le grandi città europee, è suddivisa oltre che in distretti anche in quartieri, nei quali, molte volte, aggregazioni di persone con differenti obbiettivi organizzano eventi o festival per dare prestanza alla propria voce, alle proprie idee o alla propria protesta.

Uno degli esempi più significativi per la città di Valencia è il quartiere marittimo Cabanyal-Canyamelar nel quale in Primavera viene organizzato un festival teatrale che consiste in una serie di piccoli spettacoli interpretati all'interno di situazioni logistiche particolari, come possono essere case di privati, spazi di grande interesse storico o semplicemente per le vie che caratterizzano il quartiere.

Stiamo parlando del "Festival Cabanyal Intim" nato nel 2011 e proposto con gran forza da "Francachela Teatro", praticamente un gruppo di professionisti dello spettacolo con un ampio bagaglio teatrale che principalmente attua in luoghi non convenzionali con lo scopo di  stimolare lo spettatore e non solo intrattenerlo,  e la piattaforma civica "Salvem el Cabanyal" nata in difesa del proprio quartiere e per opporsi al progetto del Comune di Valencia,  che dal 1998, propone la prolungazione della "Avenida Blasco Ibáñez" fino al mare. Progetto che distruggerebbe il patrimonio storico del quartiere, dichiarato "Bene d'interesse culturale nel 1993" come "Conjunto Histórico Protegido de la ciudad de Valencia".

Il "Festival Cabanyal Intim" viene definito come un festival urbano e indipendente centrato nel teatro sperimentale ed è stato pioniere all'interno della Comunità Valenciana nel portare le arti sceniche all'interno delle case dei privati. Si dirige a tutte le fasce d'età che possiedono la volontà di appoggiare nuove culture emergenti e che vogliono vivere nuove esperienze sceniche. Viene definito "intimo" perché i differenti spettacoli teatrali che vengono presentati sono diretti a  gruppi formati da un numero ristretto di persone, perché ciò dipende dalle dimensioni delle case, stanze, terrazze che ospitano la scena proposta.

Ma come si finanzia un progetto che è alla base di una protesta e protezione di un quartiere intero? Autogestione e altruismo sono i due termini che spiegano come è nato il progetto del festival e che già dalla sua seconda edizione ha trovato fondi tramite formule di crowdfunding. Garantendo il futuro di questa idea sommettendo in quest'ultima forma di finanziamento,nelle edizioni successive si sono aggiunti forme di patrocinio rafforzando cosi la possibilità di divulgare il programma del festival ad una utenza più ampia e aumentare le attuazioni e presentazioni teatrali/musicali.

Terminando ricordiamo che il "Festival Cabanyal Intim" nasce come progetto sociale e culturale con i seguenti obbiettivi:

  • Sostenere la paralisi del progetto urbano di estensione della Avenida Blasco Ibáñez, il che significherebbe la divisione del quartiere Cabanyal-Canyamelar  in due parti e la distruzione di circa 2.000 case abitate, parte protette dalla dichiarazione di "Bene d'interesse culturale" .
  • Rivitalizzare il quartiere marittimo Cabanyal-Canyamelar con la realizzazione di un percorso teatrale e formativo che richiami i cittadini; far conoscere il suo patrimonio storico attraverso la particolare architettura delle sue case, trasformate in spazi scenici durante il Festival.
  • Fornire una programmazione inedita di qualità, lontana dallo standard commerciale e dalle formule convenzionali.
  • Promuovere, incoraggiare e dare visibilità alla creazione, ricerca e produzione teatrale contemporanea e offrire ai loro creatori uno spazio dove poter esporre le proprie opere.