Antico cammino di accesso al Palazzo Reale

Giardini di Monforte

I giardini di Monfortes si trovano molto vicino al  “Paseo de Alameda”, antico cammino di accesso al Palazzo Reale dal mare, e ai giardini reali.

Questo giardino sorprende per la sua tranquillità e quiete, visto che si trova vicino ad uno dei punti della circonvallazione più trafficati. È un buon luogo per il relax di molta gente, per la lettura o semplicemente riposare sotto l’ombra dei suoi alberi.

Per la presenza di abbondanti statue di marmo decorative, la serie di stagni e zampilli, e moltissimi dettegli architettonici, questo giardino è ufficialmente “giardino artistico”, così dichiarato nel 1941.

Antico cammino di accesso al Palazzo Reale

Le origini dei giardini risalgono a un orto situato all’esterno delle vecchie mura della città di Valencia. Un gran patrizio valenciano, titolare dei giardini, dopo il 1849 investì somme considerevoli per la piantagione e la decorazione dei Giardini di Monteforte.

Giardino Monteforte
Indirizzo: Plaza de la Legión Española - 46010 - Valencia - Comunità Valenciana - Spagna
Telefono: +34 963525478
Orari: Aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle ore 18, nei periodi estivi l'orario si estende fino alle ore 20.
Info: Questo giardino sorprende per la sua tranquillità e quiete, visto che si trova vicino ad uno dei punti della circonvallazione più trafficati. Si trova nel distretto chiamato 'El Pla del Real' e quartiere chiamato 'Exposició'.

Giardini di Monteforte - Statue in marmo tra i labirinti verdiPossiamo considerare i giardini in tre parti:

  • La palazzina dedita al riposo del patrizio sopracitato (Juan Bautista Romero Almenar)
  • Due giardini piccoli limitrofi alla palazzina e di uso “privato”
  • I giardini veri e propri che occupano la maggior estensione del terreno.

Incaricato del progetto fu l’architetto valenciano Sebastián Monleón Estellés (autore anche della “Plaza De Toros”), che cominciò i lavori nel 1859.

Giardini di Monteforte - Fontane e vegetazioneNel 1872, alla morte del suo proprietario senza discendenza diretta, eredita la proprietà, la nipote sposata con Joaquín Monforte Parrés (da cui il nome attuale dei giardini). Nel 1971 Il Comune di Valencia acquisisce la proprietà, anche se nel 1941 era stato dichiarato “Giardino Artistico Nazionale”.

L’attuale giardino ha due entrate, la pubblica grazie ad una porta aperta nelle mura che circondano tutto il perimetro e che si trova nella “Plaza de la Legión Española” e l’entrata che dispone la Palazzina che solo si apre per occasioni, eventi, nozze, ect…

La gestione del giardino è in mano alla "Fondazione Pubblica Municipale di Parchi e Giardini Singolari" (Fundación Pública Municipal de Parques y Jardines Singulares).