• ristoranti-pizzerie
  • las fallas
  • bar pub disco
  • citta arti scienze
  • maxima aventura
  • passion bike
  • paranoid tees

Info Las Fallas 2014

  • programma eventi 2014
    concorso luminarie 2014
  • programma pirotecnico 2014
    video mascleta 2014
  • articoli fallas 2014
    video fallas 2014
  • conoscere festa 2014
    foto las fallas 2014
Stampa

Mercato Centrale

Scritto da Guida Valencia. Postato in Monumenti e Luoghi di interesse

Facciata del Mercato Centrale di valencia

Uno degli edifici che più attira l’attenzione dei visitatori, grazie alle decorazioni interne ed esterne che possiede, è il Mercato Centrale. Nelle vicinanze della “Lonja de la seda” e della “Iglesia de los Santos Juanes” , la struttura in ferro, le vetrate colorate, le ceramiche e le piastrelle smaltate utilizzate per gli ornamenti, fanno si che risulti impossibile non rimanere abbagliati dalla sua bellezza.

Il “Mercado Central” (Mercato centrale) è uno degli edifici più rappresentativi, in stile modernista, dei primi anni del 1900, si cominciò a ristrutturare nel 1914 da parte di due architetti provenienti dalla scuola di Barcellona. I due cercarono di dargli chiaramente stile modernista ma senza perdere l’essenza araba. S’inaugurò nel 1928. Possiede una superficie totale di più di 8100 metri quadrati e la sua pianta è un poligono irregolare di quattordici lati. La sua copertura è formata da cupole originali e da tetti inclinati a diverse altezze.

Mercato Centrale di Valencia
Indirizzo: Plaza del Mercado, 6 - 46001 - Valencia - Comunità Valenciana - Spagna
Telefono: +34 963829100
Sito web ufficile:
Orari: Aperto dal Lunedì al Sabato dalle 7.30 alle 14.30
Info: Il 'Mercado Central' è uno degli edifici più rappresentativi, in stile modernista, dei primi anni del 1900. Si trova nel distretto chiamato 'Ciutat Vella' e quartiere chiamato 'El Mercat'.
Email di contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Uno degli edifici più rappresentativi dell'inizio del 1900

Mercato centrale - Uno degli edifici più rappresentativi dell'inizio del 1900Lo splendore dell’insieme è dato soprattutto dalla luce solare che filtra dai diversi punti della copertura e vetrate colorate.

Nel mercato si vendono tutti i tipi di alimenti, come pesce, carne, frutta, verdura e affettati tanto per consumo domestico che come fornitura per moltissimi ristoranti di Valencia. La spesa in questo luogo è accompagnata da grande incanto per il fascino della sua architettura, del mantenimento della tradizione e della storia che possiede.

CENNI DI STORIA

Mercato centrale - Uno degli edifici più rappresentativi dell'inizio del 1900Le origini dell’attuale Mercato Centrale dobbiamo cercarle ai tempi del dominio musulmano. A quei tempi la zona considerata (quartiere attuale chiamato El Mercat) era un sobborgo esterno alle mura della città e già si stanziava un mercato.

Nel 1261, dopo la conquista della città di Jaime I, fu concesso da quest’ultimo di celebrare un mercato settimanale nella stessa zona. Negli anni successivi il Re Pedro IV reintrodusse il carattere giornaliero del mercato e fece costruire un nuovo perimetro della città e così il mercato si ritrovò all’interno delle mura della città.

Anche se permanente, era formato da rivendite che si montavano al mattino e si smontavano alla sera, basicamente consisteva in uno spazio coperto dalle tende delle bancarelle.

Mercato centrale - Uno degli edifici più rappresentativi dell'inizio del 1900Nel 1838 il Convento delle Magdalenas, che si trovava vicino, fu distrutto e sopra di esso costruito un nuovo mercato, chiamato anche “mercato dei Portici”. Inaugurato nel 1839 ebbe breve vita poiché si trattava di uno spazio all’aperto con un piccolo porticato da dove prende il nome. Ben pronto diventò necessaria la costruzione di un nuovo mercato che potesse soddisfare la crescente domanda da parte dei borghesi e l’aumento della popolazione. Nacque così il mercato centrale.

Guardate il video sotto riportato per vedere l’interno del Mercato, com’è organizzato e la bellezza della struttura. In questo video, un giorno qualsiasi di mercato, si comincia a sentire della musica tra i banchi della frutta e verdura: la “Tranviata di Verdi” viene interpretata in mezzo a compratori, venditori e turisti. Spettacolare.

 

 

CURIOSITÀ

Sopra la cupola della pescheria troviamo un indicatore di vento raffigurante un pesce spada (foto di destra) e sopra la cupola principale, un uccello verde (foto di sinistra), in spagnolo una cotorra (specie di pappagallo). Esiste una leggenda, poco definita, sull’indicatore (“veleta” in spagnolo) della cupola principale, chiamato dai valenciani “Cotorra del Mercat”. La figura del pappagallo farebbe allusione ai pettegolezzi molto abituali nel mondo dei mercati. La “veleta” si mette anche in contrapposizione all’indicatore di vento che è possibile trovare sopra il tetto della “Chiesa dei Santi Giovanni”, che si trova nella stessa Piazza, conosciuto come “Pardal de San Juan” (rappresenta sempre un volatile).

Mercato centrale - Uno degli edifici più rappresentativi dell'inizio del 1900Chiesa dei Santi Giovanni di Valencia

I due elementi rappresentano una costante lotta immaginaria, la “Cotorra del Mercat” emblema del mondo mondano e il “Pardal de San Juan” emblema della spiritualità. Due concetti della vita che si ritrovano nella stessa piazza. Piazza che è stata centro commerciale della campagna valenciana da quando i musulmani occuparono la città e che nell’attualità continua a essere centro principale del commercio ortofrutticolo valenciano.

 

 

made with love from Fuerteventura