Cattedrale di Valencia

Cattedrale di Valencia

La Cattedrale di Valencia, è la sede dell’Arcivescovo di Valencia, dedicata per desiderio di Jaime I alla Santissima Vergine Maria dopo la riconquista.

La Cattedrale sorge in un luogo che già apparteneva nel passato ad un tempio romano e poi ad una moschea musulmana. Infatti si narra che Jaime I nell’anno 1238, dopo aver conquistato la città di Valencia si diresse verso la moschea, e posteriormente alla purificazione della struttura diede il via alla costruzione della Cattedrale.

Cattedrale di Valencia
Indirizzo: Plaza Almoina - 46003 - Valencia - Comunità Valenciana - Spagna
Telefono: +34 963918127
Sito web ufficile:
Email di contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari: Aperto tutti i giorni della settimana dalle 8 alle 20
Info: Stile Barocco, gotico e romanico si uniscono in un’unica struttura, lo possiamo notare dalle porte di accesso che la Cattedrale possiede. Si trova nel distretto chiamato 'Ciutat Vella' e quartiere chiamato 'La Seu'. Gli orari di visita variano, in base alle liturgie e avvenimenti straordinari, perciò consigliamo di controllare anche il sito web ufficiale della Cattedrale

Un insieme di stile Barocco, Gotico e Romanico

Ad esempio:

Il portale principale è definito “de los Hierros” (dei ferri) ed è in stile barocco. Il nome gli è dato dalla cancellata di ferro che la protegge.

Porta Apostoli della Cattedrale di ValenciaÈ un monumento dedicato all’esaltazione della Vergine, della Chiesa e dei Santi valenciani. Con 36 metri di altezza e la sua forma concava riproduce un’illusione ottica di maggior sensazione di spazio in un luogo realmente piccolo, poiché questa porta fu concepita, per essere visibile da 'via Zaragozza' che aveva di fronte. Oggi questa via non c’è più e la porta si affaccia nella Piazza "de la Reina".

Il portale degli apostoli è gotico.

È così chiamata per le sculture dei dodici Apostoli di Cristo. Cominciata tra il 1276 e il 1288 e terminata nel 1354. La facciata risalta sul muro per tre archi aguzzi con archivolti fioriti con statuette di angeli, santi e profeti, incoronato da un gran rosone di 6,45 metri di diametro.

Porta Laterale della Cattedrale di ValenciaIl portale del Palazzo è d’impronta romanica e si affaccia sul palazzo dell’Arcivescovo.

Questa è la porta più antica della Cattedrale, perché proprio qui fu posata la prima pietra della cattedrale. Sopra questa porta ci sono quattordici volti, con delle iscrizioni che indicano i nomi. Sono le facce delle e degli sposi che si unirono in matrimonio con lo scopo di ripopolare Valencia subito dopo la Riconquista cristiana da parte di Jaime I (= Giacomo I).

Entrare all’interno della Cattedrale di Valencia dalla porta principale ci fa notare la struttura a croce latina con tre navate, tipico delle chiese romaniche assieme all’armonia e alla semplicità dell’insieme.

La volta dell'abside è affrescata con un cielo stellato, tutto dipinto di azzurro. A destra e sinistra ci sono le cappelle dedicate ai santi.  Due elementi importanti della Cattedrale sono il Museo e la Cappella del Santo Graal.

La Cappella del Santo Graal e il “suo” calice sono uno degli elementi più attrattivi per fedeli e curiosi da tutto il mondo. Si ritiene, infatti, che il calice conservato in questa cappella sia il Santo Calice che Gesù Cristo utilizzò durante l’Ultima Cena. La Coppa, conservata in una teca, è del I secolo a.C. ed è realizzata in agata corallina. In realtà si tratta di 3 pezzi indipendenti, anche se danno l'impressione di essere un pezzo unico. La parte più bella del Graal è la base ricoperta di oro, perle e pietre preziose, tra cui due rubini e due smeraldi di grande valore. La Cappella dove è conservato il Graal ha una pianta quadrata con pareti di pietra lavorata. Intorno alla teca della Coppa c'è un grande altare di alabastro, con i 12 apostoli e al centro la Vergine che ascende al cielo. Le scene nelle formelle inferiori ricordano l'Antico Testamento e le profezie che poi sono rappresentate nella parte superiore, dedicata al Nuovo Testamento.

Dalla Cappella del Santo Graal si accede al Museo della Cattedrale, dove sono conservate croci, ostensori, calici e altri oggetti religiosi. Di particolare importanza, nella Sala V, due opere di Goya.

Porta in Calle Zaragozza della Cattedrale di ValenciaPossiamo vedere nella foto a lato, come si presentava la Porta “de los Hierros” quando in passato esisteva Calle Zaragozza. La forma concava della porta riproduce un’illusione ottica di maggior sensazione di spazio in un luogo realmente piccolo, poiché questa porta fu concepita, per essere visibile da via Zaragozza che aveva di fronte. Oggi questa via non c’è più e la porta si affaccia direttamente nella Piazza "de la Reina".

P.S. Le visite alla Cattedrale sono ben organizzate e a pagamento (fortunatamente quasi irrisorio il prezzo). Le visite permettono di accedere alla Cattedrale, alla Cappella del Santo Calice e alla torre del Miguelete.

Per mantenere un ambiente di silenzio nel rispetto della preghiera e del culto sono state adottate forme di visite guidate intelligenti e funzionali utilizzando sistemi audio individuali e di gruppo; disponibili in diverse lingue, come spagnolo, valenciano, inglese, francese, tedesco, italiano e giapponese.

Per sapere gli orari di visita, visitare il sito ufficiale della Cattedrale, seguendo il collegamento proposto.