Festa d'interesse internazionale

Non sai che cos'è LAS FALLAS?

Molte volte si visita Valencia senza conoscere uno dei suoi aspetti culturali, storici ed economici più importanti. Stiamo parlando della festa valenciana per eccellenza denominata "Las Fallas". È una festa che si celebra a Valencia e in altre località della Comunità Valenciana dal 15 al 19 Marzo, periodo di tempo chiamato "settimana fallera".

Alcune persone conoscono la festa per gli spettacolari monumenti artistici che si possono ammirare durante la settimana fallera o per la quantità e qualità degli spettacoli pirotecnici a cui si può assistere.
Però la festa presenta e offre molto di più, per questo proponiamo  differenti articoli, alcuni che espongono i caratteri generali della festa ed altri che entrano nel dettaglio delle differenti edizioni.

Elenchiamo alcuni aspetti che la festa Las Fallas presenta:

Sicuramente i monumenti artistici che vengono bruciati

Monumento artistico edizione 2013Nel corso dell'anno diversi artigiani, conosciuti come artisti falleros, realizzano dei monumenti (utilizzando legno, cartapesta, sughero e altri materiali) che  possiedono un gran valore artistico oltre che ad essere imponenti e con equilibri ben studiati. Nella maggior parte dei casi rappresentano un punto di vista satirico dell'attualità.
Possiamo immaginarli come i carri allegorici del Carnevale di Viareggio, ma non in movimento.
Queste alcune foto dei monumenti dell'edizione 2014 della festa.
Queste opere, che vedremo verranno chiamate "Fallas", sono montate nelle strade e piazze di Valencia il giorno 15 di Marzo (giorno conosciuto come "día de la plantà”) e bruciate quattro giorni dopo, il giorno 19 (día de la cremà).

La prima cosa che viene in mente normalmente si racchiude in una frase semplice: "i valenciani sono pazzi".
In questo caso bruciare un anno di lavoro è del tutto normale, sicuramente dispiace dare alle fiamme poco meno di 800 monumenti artistici distribuiti in tutta la città, ma la tradizione della festa è così, va mantenuta e va rispettata. Con la lettura di questo insieme di articoli che abbiamo preparato cerchiamo appunto di spiegare il funzionamento e le tradizioni di questa festa d'interesse turistico internazionale.

 

Costante presenza di spettacoli pirotecnici, sia diurni che notturni

vista aerea mascleta fallas valenciaL'amore verso il fuoco, l'odore della polvere da sparo e il rumore assordante dei botti caratterizza gli abitanti della città di Valencia.
Oltre agli eventi pirotecnici ufficiali, organizzati dalla Giunta Centrale della festa Las Fallas, migliaia di situazioni e atti interni alle differenti associazioni culturali, distribuite nel territorio, presentano nelle loro celebrazioni gran botti e batterie di esplosioni.

I grandi spettacoli da non perdere sono i fuochi lanciati dai giardini del Turia, tutte le notti degl'ultimi giorni della festa, e lo spettacolo pirotecnico per antonomasia della Fallas conosciuto con il  nome "Mascletá", che si svolge tutti i giorni alle ore 14 presso Plaza Ayuntamiento dal giorno 1 al 19 Marzo. Praticamente una successione di esplosioni controllate di fuochi d’artificio, con il fine di creare una cadenza, un ritmo, che va aumentando con il trascorrere del tempo.

Tutte le associazioni culturali, che permettono lo svolgersi della festa, oltre che assistere ai grandi spettacoli organizzati dalla Giunta Centrale della festa, sparano le proprie mascletá e accompagnano tutti gl'atti organizzati nella propria demarcazione territoriale con esplosioni e gran odore di polvere da sparo. Queste associazioni, come vedremo negli articoli successivi, sono più di 380 (384 nell'edizione 2014), quindi immaginatevi la quantità di polvere da sparo consumata durante il periodo fallero.

Anche in questo caso, appena si assiste ad uno di questi spettacoli pirotecnici, il primo pensiero è "i valenciani sono pazzi".

 

L'abbigliamento tipico della festa

falleras ofrenda fallas valenciaPer le strade di Valencia, durante tutto il periodo fallero, ma anche durante il corso dell'anno, è possibile ammirare gli abiti tradizionali che vestono e colorano tutte le persone che partecipano a rendere viva questa festa.

Donne e uomini, anziani e piccini, si vestono per partecipare ai differenti atti ufficiali che compongono la Fallas e con il passare del tempo hanno fatto si che l'abbigliamento tipico sia diventato un grande aspetto economico della festa.

Oltre al lavoro di realizzazione dei vestiti e loro decorazioni, un altro aspetto importante sono gli accessori che, soprattutto le donne, sfoggiano con grande orgoglio e piacere. Pettini, gioielli ed diversi elementi decorativi completano la già straordinaria presenza dell'abbigliamento tipico di questa festa.

 

Omaggio floreale alla propria patrona, la Vergine degli Abbandonati

ofrenda fallas valenciaDurante i giorni 17 e 18 Marzo tutto il mondo della festa Las Fallas sfila in Plaza de la Virgen, indossando vestiti tipici e omaggiando con fiori la propria patrona, la Vergine degli Abbandonati. La sfilata di due giorni è accompagnata da moltissime bande musicali che suonano canti tipici e tradizionali.
I fiori lasciati nella piazza coloreranno il disegno del mantello della Vergine, riprodotta con una grande struttura in legno nel centro della piazza. Moltissima la gente che partecipa e assiste a questo atto molto sentito da tutti i valenciani. Leggi l'articolo dedicato all'Ofrenda

 

Musica per le strade di Valencia

Donne e uomini del mondo fallero sono sempre accompagnati, nella maggior parte degli atti che compongono la festa, da bande musicali che intonano canzoni popolari e tipiche della festa, per rendere ancora più piacevole lo spettacolo alla gente che assiste a questi eventi.
Si parla di più di 350 bande musicali coinvolte nell'animazione della festa. Altro gran aspetto economico culturale di questa tradizionale festa.

 

La spettacolare decorazione luminosa delle strade

illuminazione fallas monumento artisticoUno dei concorsi interni alla festa Las Fallas è la decorazione luminosa delle vie principali, che caratterizzano la propria demarcazione territoriale, da parte delle differenti associazioni culturali.

Accensioni delle luminarie di gran effetto ed impatto mediatico. Basta vedere alcuni video per capire la grandezza di queste strutture decorative.

Alcune aziende che partecipano a questo concorso luminoso sono italiane, precisamente pugliesi, e fortunatamente nel mese di Luglio 2013 abbiamo avuto la possibilità di partecipare alla festa organizzata nel paese di Scorrano (Lecce) in onore della sua patrona, Santa Domenica.

 

Chi rende possibile questa tradizionale festa?

Gli uomini e le donne del mondo fallero, raggruppati in commissioni, dedicano moltissimo tempo durante il corso dell'anno affinché Las Fallas continui ad essere una delle migliori feste a livello internazionale.
Con regolamenti interni, ingegno e organizzazione di piccoli eventi, queste persone sono in grado di raccogliere i fondi necessari per realizzare i monumenti artistici da montare nelle strade della città.
Vedremo meglio questi aspetti negli articoli più specifici.

Consigli utili

Se incuriositi da questa festa e dagli svariati spettacoli artistici che vengono organizzati, vi consigliamo di informarvi per tempo riguardo voli e pernottamento, perché i prezzi lievitano molto man mano che ci si avvicina alle date finali della festa.
Altro piccolo consiglio ... se si vuole un pernottamento leggermente più "tranquillo", sopratutto nell'ultimo periodo della festa, cercate un hotel che rimanga leggermente fuori dal centro storico per non essere continuamente disturbati da botti e gente in festa.

Comunque rimaniamo a disposizione per aiutare tutti coloro che vogliono ricevere informazioni ... basta mettersi in contatto con noi tramite il form di contatto presente in questo sito.

Articoli di approfondimento generale

... al loro interno troverete video che spiegano e narrano la festa:

Articoli di approfondimento per quanto riguarda i principali atti, al loro interno troverete video che spiegano e narrano la festa:

Questo il video, che normalmente possiamo vedere all'interno del Museo Fallero,  che racconta nei suoi caratteri generali la festa.