"Valenbisi" - Noleggio biciclette

Muoversi in bicicletta con ValenBiSi

Come molte altre città, anche Valencia, offre ai propri cittadini e turisti la possibilità di realizzare spostamenti urbani in bicicletta.

Per sfruttare le piste ciclabili costruite in questi anni, sono state messe a disposizione dei cittadini e dei visitanti un totale di 2750 biciclette, distribuite in più di 250 stazioni ubicate in distinti punti della città.

La libertà, il divertimento e il rispetto del medio-ambiente relazionato con il trasporto urbano, apre una scommessa ecologica e salutare, disponibile 24 ore al giorno per tutti i 365 giorni dell’anno.

Ad ogni utente è consegnata una tessera magnetica (no nel caso si decida di inserire il servizio di noleggio biciclette all'interno della tessera denominata "Mobilis") che permette l'utilizzo del servizio.

 "Valenbisi" - Noleggio biciclette organizzato a nome del Comune di Valencia

Come funziona il sistema Valenbisi?

Colonna Valenbisi - Mezzi di trasporto pubblico di ValenciaOgni stazione VALENBISI è fornita di un certo numero di “posteggi” per le bici e di una “colonnina computer” che permette la gestione dell’utilizzo delle biciclette. Grazie a questo terminal potremmo, dopo aver effettuato il riconoscimento tramite la tessera magnetica e il nostro pin personale:

  • Selezionare e ritirare una bicicletta
  • Consultare la mappa delle stazioni più vicine al punto in cui ci si trova.
  • Richiedere un giustificante stampato del tragitto realizzato.
  • In alcuni terminal abbiamo la possibilità di acquistare l’abbonamento settimanale con corrispondente giustificante.
  • Informarsi riguardo al sistema VALENBISI

 

Vari abbonamenti danno l'accesso al servizio:

Abbonamento annuale.
Con questo “abono de larga duración” è possibile realizzare un numero illimitato di tragitti durante il corso dell’anno o meglio i 12 mesi consecutivi all’iscrizione.

Ha un costo totale di 26,07 € (all'inizio del progetto valenbisi l'abbonamento costava 18 €, nel 2013 24,41 €)

I primi 30 minuti di utilizzo della bicicletta sono gratuiti, la seconda mezz’ora ha un costo di 52 centesimi di Euro. Poi ogni 60 minuti il costo dell’utilizzo della bicicletta è di 2,08 Euro.

Abbonamento settimanale.
Con questo “abono de corta duración” è possibile realizzare un numero illimitato di tragitti durante i 7 giorni consecutivi all’iscrizione.

Ha un costo totale di 12,78 € (all'inizio del progetto valenbisi l'abbonamento costava 10 €, nel 2013 12,21 €) con un deposito di 150 € per eventuali danni o furto della bici.

I primi 30 minuti di utilizzo della bicicletta sono gratuiti, la seconda mezz’ora ha un costo di 1,04 Euro. Poi ogni 60 minuti il costo dell’utilizzo della bicicletta è di 3,12 Euro.

Abbonamento associato.
Con questo “abono asociado” è possibile utilizzare il servizio con le stesse caratteristiche dell’abbonamento annuale. L’unica differenza è che con quest’abbonamento è possibile “caricare” il servizio in una qualsiasi altra tessera fornita dal Comune per i mezzi di trasporto. La più utilizzata la tessera “Mobilis”.

Tutte le informazioni e le peculiarità del sistema Valenbisi si possono trovare nel sito ufficiale.

Biciclette Valenbisi - Trasporto urbano pubblicoIl logo, facilmente identificabile, presenta la parola “BiSi”. La parola significa bicicletta nella lingua valenciana colloquiale (come in alcuni dialetti d’Italia). Con un gioco di sillabe si vuole unire il concetto di bicicletta “Bi”, vista come elemento di ozio-sportivo e di trasporto pubblico, con la parola “si”, vista come manifestazione positiva e affermativa allo stimolo dell'uso di questo veicolo ecologico e solidale.

La parola risalta su un fondo blu, e la sillaba “si” appare dentro una “nuvoletta” di dialogo.

Il logotipo sarà ben visibile sul telaio di protezione della ruota posteriore di ogni bicicletta, secondo il modello di bici offerto dall’impresa che è stata incaricata dal Comune di Valencia (Ayuntamiento de Valencia) a fornire questo servizio.

Ogni stazione delle biciclette conterà approssimativamente di una decina di biciclette, anche se il numero varierà in base al punto della città nel quale si trova la stazione e alle richieste della gente. Tutte le stazioni saranno fornite di un telefono, con il quale l’utilizzatore del servizio potrà comunicare qualsiasi problema ai responsabili del servizio.

Molto utile è la mappa attualizzata presente nel sito ufficiale che fornisce informazioni riguardo alla quantità di biciclette disponibili in ogni stazione e quanti “posti parcheggio” sono liberi.

Vorrei restituire la bicicletta ma la stazione cui sono arrivato non possiede punti d’ancoraggio liberi. Come faccio?

In questo caso bisogna passare la propria tessera davanti al lettore e il sistema automaticamente vi riconoscerà 15 minuti gratuiti per poter raggiungere la stazione più vicina. È possibile visualizzare una mappa delle stazioni cercane e con ancoraggi liberi grazie al “Terminal de acceso al servicio” (in concreto la colonnina d’informazioni presente in tutte le stazioni).

Perdere la tessera o bloccarla (digitando varie volte il PIN errato), è una delle situazioni da evitare, perché per risolvere il problema, bisogna comunicare con l’azienda organizzatrice del servizio, tramite email dal sito ufficiale valenbisi o tramite il numero telefonico 902.006.598, comunicando il numero di abbonamento, il numero del proprio documento di riconoscimento, la propria email e il PIN con cui si sono confermati i dati personali al momento della registrazione.

L'ufficio "attenzione al cliente" di ValenBisi è situato nella "Torre de San Felipe" nel "Paseo de la Alameda". L'orario di questo ufficio è dal Lunedì al Venerdì  dalle 10 alle 14 e dalle 16.30 alle 20, solo al mattino, sempre dalle 10 alle 14 per quanto riguarda il Sabato.

Come si riesce a gestire un sistema come Valenbisi a Valencia, famosa per il suo “mercato delle biciclette”?

Chi vive a Valencia, o ci ha vissuto per alcuni mesi, sa benissimo che il “mercato nero delle biciclette” è molto vivo e non c’è da stupirsi se viene rubata la propria bicicletta e se poi la si ritrova in alcuni mercatini.

L’azienda organizzatrice per evitare alcuni di questi eventi, suddivide la responsabilità tra i vari utenti utilizzatori del servizio. In pratica, nel momento dell’iscrizione, per l'abbonamento settimanale, è trattenuta una caparra di 150,00 € per coprire i danni subiti alle biciclette o per pagare le infrazioni commesse dai conduttori. Si consiglia di leggere bene il “condizioni generali di accesso e utilizzazione del servizio valenbisi”.